Articoli

Libri

Accadde oggi a San Marino

Repubblica di San Marino

Storia / History of Republic of San Marino

San Marino webcam NE

Meteo San Marino   San Marino webcam SW

Sismografo San Marino seismograph

 

Scegli la sezione

00.  Composizione del governo

0.  le segreterie e segretari di stato  in dettaglio

I. DICHIARAZIONE CONGIUNTA PSD-AP

II. PROGAMMA di GOVERNO

 

GOVERNO ATTUALE

    Governo formato dai partiti

 

Partito dei Socialisti e dei Democratici

Alleanza Popolare

Sinistra Unita

 

dichiarazione congiunta di psd e ap in vista della formazione del nuovo governo

 

 

ap e psd: dichiarazione congiunta
del 6 luglio 2006 ore 13,30

(tratta dal sito di AP)

Le scelte che la Repubblica ha di fronte in questi anni sono numerose, rilevanti e tali da condizionare il suo futuro ed il benessere dei suoi cittadini. Insieme alle prospettive di ulteriore sviluppo economico, di consolidamento dello stato sociale, di equilibrato utilizzo del territorio, sono prioritari i rapporti internazionali ed il posizionamento di San Marino sia rispetto all’Unione Europea, con la quale dobbiamo necessariamente trovare una maggiore integrazione, sia riguardo all’Italia con la quale va sottoscritto in tempi brevi un accordo bilaterale al fine di consolidare le relazioni di amicizia e cooperazione e di reciproca fiducia.

Permane inoltre l’esigenza di completare il processo di ammodernamento del nostro impianto costituzionale con l’obiettivo di realizzare un moderno Stato di diritto.

Se nelle relazioni esterne occorre recuperare una credibilità che negli anni è stata fortemente compromessa, all’interno, fra la politica, le istituzioni ed i cittadini, occorre costruire un nuovo rapporto di fiducia, che può nascere solo da un’azione di governo efficace, che ponga in primo piano gli interessi del Paese e si basi sui principi inderogabili della correttezza, legalità, trasparenza, onestà e coerenza fra le parole ed i fatti.

Il susseguirsi di numerosi governi dal 1998 in poi, di cui ben cinque nell’ultima Legislatura, ed il permanere di una legge elettorale inadeguata che non valorizza e non rende vincolante il voto dei cittadini, hanno ulteriormente aggravato la situazione.

In questa realtà difficile e complessa, si inserisce il voto del 4 Giugno 2006 con il quale i sammarinesi hanno inviato alla classe politica un segnale di cambiamento forte e chiaro, che non può essere tradito o disatteso.

Di fronte a tutto ciò occorre che le forze politiche si facciano carico di fornire al Paese risposte serie ed efficaci, attraverso un progetto di ampio respiro, che si sviluppi nel tempo e superi gli interessi contingenti. Tale progetto deve essere connotato dalla ferma convinzione che, senza le riforme ed un’opera di modernizzazione del Paese, la Repubblica non avrà un futuro certo, nel quale possano trovare spazio anche la nostra storia millenaria, le nostre tradizioni e l’orgoglio di essere sammarinesi.

Sulla base delle convinzioni espresse, il Partito dei Socialisti e dei Democratici ed Alleanza Popolare sentono il dovere di impegnarsi per costruire, insieme a coloro che condividono analisi, programmi e lo stesso impegno riformatore una Coalizione di forze politiche che si ponga con responsabilità e senso dello Stato al servizio del Paese per attuare, nella indispensabile discontinuità, il progetto di cambiamento di cui il Paese ha necessità ed urgenza e che i sammarinesi hanno chiesto con forza il 4 Giugno.

In una società non più condizionata da superate schematizzazioni ideologiche, le convergenze sui programmi e sui metodi costituiscono, insieme ad una comune tensione ideale, l’unico valido criterio di aggregazione.

Con questa consapevolezza, nel pieno rispetto delle diverse origini ed identità, Alleanza Popolare e Partito dei Socialisti e dei Democratici, in una logica di coalizioni alternative caratteristica di una democrazia più matura e moderna, rivolgono un forte invito a tutti i soggetti politici che sentono la necessità di cambiare e condividono le analisi compiute e le finalità enunciate a unire le proprie forze, per dare vita, al termine di un approfondito confronto programmatico, ad una coalizione che ponga a proprio fondamento i valori della cultura democratica e liberale, del riformismo, della solidarietà e della promozione umana.

L’approvazione in tempi brevi di una nuova legge elettorale, sulla base del confronto già attuato nella precedente Legislatura, rappresenterà l’elemento di svolta del sistema politico, rafforzando il potere degli elettori, responsabilizzando maggiormente gli eletti e regolamentando il voto dei cittadini residenti all’estero.

Sulla base di quanto sopra esposto il Partito dei Socialisti e dei Democratici ed Alleanza Popolare danno vita ad un patto politico finalizzato a ricercare le intese politico-programmatiche per la formazione di un Governo che sia rispettoso della volontà popolare connotato da un forte impegno riformista, coerente con quanto enunciato nella presente dichiarazione congiunta e teso a perseguire unicamente gli interessi ed il bene della Repubblica. Il patto politico di cui sopra rappresenta anche la base per la formazione della coalizione che il Partito dei Socialisti e dei Democratici e Alleanza Popolare si impegnano a realizzare, sulla base della nuova legge elettorale, con il coinvolgimento di altri soggetti, le cui disponibilità verranno verificate sui programmi e sulle compatibilità politiche.

Alleanza Popolare
Partito dei Socialisti e dei Democratici