Articoli

Libri

Accadde oggi a San Marino

Repubblica di San Marino

Storia / History of Republic of San Marino

San Marino webcam NE

Meteo San Marino   San Marino webcam SW

Sismografo San Marino seismograph

 

Scegli la sezione

00.  Composizione del governo

0.  le segreterie e segretari di stato  in dettaglio

I. DICHIARAZIONE CONGIUNTA PSD-AP

II. PROGAMMA di GOVERNO

 

GOVERNO ATTUALE

    Governo formato dai partiti

 

Partito dei Socialisti e dei Democratici

Alleanza Popolare

Sinistra Unita

 

PROGRAMMA DI GOVERNO, PER LA XXVI LEGISLATURA

SAN MARINO, 17 LUGLIO 2006

 

Scegli il punto del programma

2_1- Premessa

2_2- Il metodo

2_3- Il sistema elettorale

2_4- Le politiche istituzionali

2_5- La Pubblica Amministrazione

2_6- Politica estera e relazioni internazionali

2_7- Politiche economiche

2_8- Politiche di bilancio

2_9- Politiche del lavoro

2_10-Politiche previdenziali 

2_11- Politiche sanitarie

2_12- Politiche sociali

2_13- Politiche culturali e della formazione

2_14- Politiche ambientali e del territorio

2_15- Politiche dello sport

 

3- IL  SISTEMA ELETTORALE

 

La dinamica politica, difficile e talvolta convulsa, ha rivelato come il sistema elettorale

sia nodo essenziale anche se non esclusivo, di un nuovo corretto rapporto fra lo Stato, le

aggregazioni politiche ed i cittadini.

La necessità di una riforma è ormai riconosciuta anche da coloro che fino ad oggi si

sono opposti.

La proposta di legge di iniziativa popolare nata dal confronto attuato nella precedente

legislatura sarà la base utile e necessaria per giungere, nei tempi previsti dalla legge, alla

riforma. Essa rappresenterà l’elemento di svolta del sistema politico rafforzando il potere

degli elettori, responsabilizzando maggiormente gli eletti e regolamentando il voto dei

cittadini residenti all’estero in aderenza alle aspettative ed alle sensibilità emerse nella

cittadinanza, dovrà favorire una presenza equilibrata fra donne e uomini, confermare la

validità del sistema proporzionale accompagnato da un premio di stabilità e prevedere il

ricorso alle urne in caso di crisi di governo.

Va riaffermata la libertà di voto come valore irrinunciabile contrastando il voto di

scambio e sanzionando più efficacemente i comportamenti illeciti.