Articoli

Libri

Accadde oggi a San Marino

San Marino

Storia / History of Republic of San Marino

San Marino webcam NE

Meteo San Marino   San Marino webcam SW

Sismografo San Marino seismograph

     

Scegli la sezione

0.  DIOCESI E TERRITORIO SAMMARINESE

I.  MAPPA  E STEMMA DELLA DIOCESI SAN MARINO- MONTEFELTRO

II. PARROCCHIE DI SAN MARINO

III. CAPITANI REGGENTI E PAPI, VISITE RECENTI

IV. PAPA GIOVANNI PAOLO II  A SAN MARINO

V. VESCOVO RABITTI

VI.VESCOVO NEGRI

IL SANTO MARINO

San Marino e Vaticano

    La Religione nella

 Repubblica di

San Marino

Diocesi, parrocchie, chiese, Papi e Capitani Reggenti, concordato fra  la Repubblica di San Marino e la  Santa Sede.

     

Mons. LUIGI NEGRI

Vescovo di San Marino Montefeltro

   

Scegli il particolare

6_0-Brevi informazioni

6_00-Alcuni libri di cui è autore

6_1-Prima lettera ai fedeli della Diocesi San Marino Montefeltro

6_2-Discorso ai Capitani Reggenti di San Marino, 23-5-2005

6_3-Omelia ingresso Capitani Reggenti 1° aprile 2006

6_4-Lettera ai Sammarinesi, elezioni 4-6-2006

6_5-Omelia, 3 settembre 2006

6_6- Con le Reliquie del Santo Marino

6_7-A fianco del papa nel rapporto con l'Islam

6_8-Omelia ingresso Capitani Reggenti 1° ottobre 2006

6_9- Lettera ai sammarinesi 8-12-2006 (scandalo Scaramella ed altri)

6_10-Messaggio ingresso Capitani Reggenti 1° aprile 2007

Omelia durante la funzione in Basilica per l'ingresso dei nuovi Capitani Reggenti

 

1° aprile  2006, ingresso  Capitani Reggenti

Gianfranco Terenzi e Loris Francini

In questo momento ecclesialmente solenne della Chiesa e della Repubblica, avviene un incontro perenne fra il padre della Patria e della Repubblica e le supreme autorità dello Stato.
Così il potere che arriva a questa autorità per procedure certe, indubitabili e legittime, in questo incontro e per questo incontro, diviene servizio. Nel giuramento solenne, nella tradizione del Santo fondatore della Repubblica e della Chiesa, la suprema Magistratura può vivere il proprio compito secondo la sua natura: l’autorità come servizio al bene comune, come servizio al popolo.
Ciò è vero ancor più da quando questa solenne celebrazione, per la volontà della Santa Sede Apostolica, avviene in un contesto territoriale che dal 1997 ha la caratteristica fondamentale di essere Diocesi in senso pieno. Così lo ricordava Giovanni Paolo II nel suo straordinario messaggio del millesettecentesimo anniversario della nascita della Patria: “Possa codesta gloriosa Repubblica avere sempre piena consapevolezza della fortuna che costituisce per i suoi tanti anni la presenza nel territorio di una Chiesa particolare raccolta attorno ad un successore degli Apostoli. E’ come se Iddio garantisse che i suoi occhi sono aperti giorno e notte sul popolo che l’abita”. Chiare sono le parole del Signore: “ Io sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo” (Mt 28,20); è un dono da non sottovalutare. E, proseguiva Giovanni Paolo II, “quando in vari modi si rende difficile la vita alla Chiesa, la società viene a privarsi di una valida alleata per promuovere una cultura attenta all’uomo e al bene comune”.
Pertanto, consentirete all’attuale Vescovo di San Marino-Montefeltro di dare un breve ma significativo contributo, nel rispetto rigoroso di invalicabili competenze, a quella promozione  di una cultura attenta al bene comune, che trova nella Suprema Magistratura dello Stato il punto di massima attenzione e di massima verità.

Ascoltate la società, cercate di ascoltare lei e le grandi domande che dal vivo della società vengono verso chi opera per il bene comune.
Una grande istanza viene dal mondo giovanile, un’istanza di educazione che sappia aiutare i giovani di questa società a liberarsi il più rapidamente possibile dalle tentazioni dell’edonismo e del consumismo che non preparano il futuro ma il nulla.
Ascoltate la domanda che viene dal cuore di questa società e che Benedetto XVI ieri ha riassunto in termini che sono assolutamente insuperabili: “valori non negoziabili”.
Il valore della persona e dei suoi diritti fondamentali, il valore della famiglia etero-sessuale, monogamica, aperta alla fecondità, cellula fondamentale della società e dello Stato.
I diritti della libertà religiosa, culturale, economica e sociale.
Una società retta dal principio di sussidiarietà in cui l’istituzione e la società collaborano per un superiore bene comune

 


 Tratto dal sito diocesano: http://www.diocesi-sanmarino-montefeltro.it/