venerdì 27 marzo 2015 00:02

Un pezzo di storia da non dimenticare1996-2002. La breve e intensa vita del Comitato di Iniziativa per la Riforma Costituzionale

Un pezzo di storia da non dimenticare1996-2002. La breve e intensa vita del Comitato di Iniziativa per la Riforma Costituzionale
UN PEZZO DI STORIA DA NON DIMENTICARE.
1996-2002 La breve e intensa vita del Comitato di Iniziativa per la Riforma Costituzionale
Torna il XXV marzo, storica data che ricorda l’arengo che ne 1906 che diede una svolta storica alla democrazia sammarinese.  E’ con riferimento a questa data che nel 1996 nasceva il  “Comitato di Iniziativa per la Riforma Costituzionale” che ha operato negli anni che vanno dal 1996 ai primi anni 2000.
Era nato per iniziativa della di un gruppo di cittadini presieduto nella prima fase dal compianto Giordano Bruno Reffi e nella seconda fase da Renzo Bonelli oggi anch’esso scomparso. Due dei giuristi più prestigiosi che abbia avuto San Marino.
In numerosi incontri sul territorio sono state raccolte centinaia di adesioni sul documento di base che tra l’altro affermava: "Intento chiaro del Comitato è di giungere a norme costituzionali, sovraordinate ad ogni altra norma, che fissino:
- regole certe di diritto per tutti
- una chiara separazione ed equilibrio dei poteri
- l'indipendenza della magistratura
- l'autonomia della pubblica amministrazione
- il controllo di costituzionalità delle leggi
- la responsabilità di chiunque ricopra cariche istituzionali
."
Allo scopo il "Comitato si propone di sensibilizzare i cittadini sulle riforme da apportare alle regole ed alle norme statutarie e consuetudinarie che hanno governato il Paese fino ad oggi e che rischiano di diventare vuote ed anacronistiche se non vengono colmate di contenuti rispondenti alle esigenze delle nuove generazioni e di un Paese che cresce ".
Il Comitato ha cominciato a parlare alla gente della necessità di riforme in un periodo in cui parlarne era per molti un sacrilegio. Negli incontri che ha fatto con tutti i partiti, alcuni  hanno difeso lo status quo e c’è stato chi è ricorso a costose pubblicazioni per dimostrare che tutto andava bene così com’era.
Dopo alcuni anni di lavoro la consapevolezza della necessità delle riforme è cresciuta, ma come succede spesso, chi non le voleva si è messo a rivendicarle per farle inefficaci o addirittura per piegarle in loro favore come insega “Il Gattopardo” e la riforma del Congresso di Stato (autunno 97).
In ogni caso il Comitato ha provocato un vasto dibattito tra la gente, la sollecitazione a tutti i partiti che hanno dato vita ad una Commissione Consigliare  Straordinaria (1999) che ha lasciato una voluminosa documentazione del dibattito sostenuto, ha proposto una legge di iniziativa popolare per nominare  una Costituente per metà eletta dal popolo (regolarmente bocciata del Consiglio), ha elaborato un progetto di costituzione chiamato “IDEE PER UNA COSTITUZIONE DEI SAMMARINESI PER I SAMMARINESI DI OGGI E DI DOMANI”, largamente discusso in assemblee locali e fra un vasto numero di cittadini qualificati e competenti.
E’ stato un periodo ricco di iniziative, dibattiti e proposte in cui avevo un ruolo di elaborazione pratica e di informatizzazione di tutta la documentazione.  
Tutto questo materiale, cartaceo e memorizzato su supporto informatico, non poteva andare disperso per cui, sentiti alcuni vecchi collaboratori,  ho proposto alla  Fondazione XXV Marzo, il meritorio ente culturale per il  recupero della memoria sulla storia del lavoro, dell’associazionismo e della politica nella Repubblica di San Marino, costituito per volontà e con i mezzi della Titancoop, di archiviarlo e metterlo a disposizione di chi volesse utilizzarlo per ricerche o consultazione.
Giovanni Giardi

Se qualcuno intende approfondire:
i membri del gruppo di coordinamento
CHIARTUZZI FELICE, CHIARUZZI PIETRO, COLOMBINI M. ANGELA, DE BIAGI MARINO PASQUALE, DELLA VALLE GIANLUCA,DOLCINI PATRIZIA, FRANCIOSI CARLO,GIARDI GIOVANNI, MACINA GIANLUIGI, MERLINI MARIA DONATELLA, MINO ALBERTO, MUCCIOLI WALTER, MULARONI FILIPPO, REFFI MARILIA, ROSSI ALESSANDRO, TAMAGNINI ROBERTO, ZANOTTI MARINO
Hanno partecipato al dibattito sul progetto di costituzione
MURATORI VANESSA; MULARONI CLAUDIA; GIARDI RAFFAELE; VENTURINI RICCARDO; BERARDI G. CARLO; GASPERONI DOMENICO; REFFI PAOLO E GLORIA; GIACOMINI TINO; CARATTONI ANTONIO; BUSCARINI CRISTOFORO; CECCOLI ORIETTA; LONFERNINI GIUSEPPE; SELVA ALVARO; CARDINALI MARINO; BARDUCCI SERGIO; BERTI G. LUIGI;  GHIRONZI GIANCARLO; DE BIAGI PASQUALE MARINO; BONELLI MENETTO; MAZZA LUIGI; ROSSINI GILBERTO; CECCHETTI MARINO; CASALI  VERTER; MUSSONI  FRANCESCO; GHIOTTI GILBERTO; DELLA BALDA EMILIO; FELICI GILBERTO; MULARONI DONALD; LONFERNINI GIOVANNI