venerdì 3 dicembre 2010 19:34

A San Marino Fin Project vince contro governo e Banca Centrale

A San Marino Fin Project vince contro  governo e Banca Centrale

A San Marino La Finanziaria fiduciaria Fin Project, vince contro il governo  e contro Banca Banca Centrale  che, congiuntamente, ne avevano chiesto la liquidazione coatta.

La sentenza, di primo grado, è stata emessa ieri dal giudice amministrativo di primo grado, Giuseppe Costanzo. 

Il giudice Costanzo

ACCOGLIE il ricorso proposto dalla società "Fin Project s.a."

ANNULLA la delibera del Congresso di Stato n.2 del 6/7/2010 contenente revoca dell'autorizzazione all'esercizio di attività riservate ed apertura della liquidazione coatta amministrativa, ai sensi dell'art. 85 della legge n. 165/2005, perché viziata da violazione di legge ed eccesso di potere.

ANNULLA la proposta di liquidazione coatta amministrativa formulata dal Coordinamento della Vigilanza della Banca Centrale della Repubblica di San Marino in data 30/6/2010 Prot. n. 10/4300, perché viziata da eccesso di potere per travisamento dei fatti e per avere esercitato il proprio potere discrezionale oltre i  limiti posti dalla logica e dalla imparzialità, nonché da violazione di legge per non avere osservato il principio di proporzionalità e garantito il diritto di difesa.

PONE le spese di giudizio, che qualifica in complessivi € 5.000,00 (cinquemila/00) da corrispondersi in parti uguali dall'Ecc.ma Camera e la Banca Centrale (€ 2.500,00 cadauno) a favore della ricorrente Società "Fin Project s.a.)

 

A sostenere le ragioni del Governo e Banca Centrale, fra gli altri avvocati, c'era anche dr. Renato Clarizia, candidato alla Presidenza di Banca Centrale.  

 

Guarda le previsioni meteo di N. Montebelli

 

 SFOGLIA LA SENTENZA