sabato 11 giugno 2011 06:15

La Loggia di San Marino diventa 'mondiale'

La Loggia di San Marino diventa 'mondiale'

Il Resto del Carlino San Marino: Riconosciuta dalla massoneria / La loggia di San Marino diventa «mondiale»

Mattone dopo mattone, la massoneria di San Marino si è costruita la propria credibilità. E l’8 giugno la Gran Loggia Unita d’Inghilterra, loggia madre della Massoneria mondiale, ha riconosciuto ufficialmente la Serenissima Gran Loggia della Repubblica di San Marino, costituita il 3 aprile 2003.

Con questo atto la Gran Loggia Unita d’Inghilterra ha invitato tutte le Gran Logge Regolari che ancora non lo hanno fatto, a riconoscere la Loggia sammarinese, guidata dal Gran Maestro, Italo Casali.

L’obbedienza sammarinese è l’unica operante sul Titano ed è formata da liberi muratori residenti a San Marino o che lavorano sul territorio.

«Questo importante riconoscimento — sottolinea il Gran Maestro Casali—premia l’intenso lavoro svolto in questi anni, in una realtà che non a caso ha il titolo di ‘Terra della Libertà’, impegnata quotidianamente a promuovere il dialogo, il confronto e la tolleranza nella Repubblica di San Marino, facendo strada al bene e al progresso dell’Umanità.

Un particolare ringraziamento si deve, con vero affetto fraterno, al Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia-Palazzo Giustiniani, Gustavo Raffi, che è anche Gran Maestro Onorario della Serenissima Gran Loggia, per essere stato in questi anni — con passione e ragione — sempre al fianco della nostra comunione, che ora guarda al domani con maggior speranza, rinnovando la scelta della costruzione di senso per il vissuto della realtà sanmarinese e della massoneria europea».