martedì 4 febbraio 2014 12:40

San Marino, Banca del Titano. La Ciampani gia' dentro prima della vendita?

San Marino, Banca del Titano. La Ciampani gia' dentro prima della vendita?

Cinzia Ciampani, compagna del direttore di  Banca Tercas, Antonio di Matteo era già in Banca del Titano,  in qualità di socio, ancor prima della vendita  con atto del 25 ottobre 2007?

Potrebbe farlo sospettare  l'articolo di Fabio Capolla oggi su Il Tempo.
Capolla dopo avere riportato i passi del suddetto  atto con cui gli acquirenti si impegnano in perpetuo a non fare azioni di responsabilità contro i vecchi soci, scrive: Fin qui di Tercas non si parla anche se Cinzia Ciampani, moglie dell’ex direttore generale Di Matteo, era presente nel quadro societario. Ma di fatto Tercas era già interessata all’acquisizione.

Allora fu scritto, a livello di pura ipotesi:  Nell’operazione sono rimasti celati i nomi dei soci BdT sia vecchi che nuovi. Così che potrebbero essere gli stessi. Cioè qualcuno potrebbe averci guadagnato due volte: creando l’ammanco e facendo ricoprire lo stesso ammanco dallo Stato.

L'atto  di vendita di Bdt, comprensivo della 'immunità giudiziaria' per il buco coperto coi soldi dei sammarinesi, 500 euro a testa, fu avallato dalla firma del Presidente pro tempore di Banca Centrale, dr. Antonio Valentini. 
Dell'avallo del Presidente Valentini avrebbe preso atto - non il Consiglio Direttivo di Bcsm- il Comitato per il Credito ed il Risparmio formato da Fiorenzo Stolfi, Tito Masi, Stefano Macina e Ivan Foschi.

Questi politici cosa aspettano a prendere posizione di fronte a cotanto massacro per l'immagine del Paese?

Leggi l'intero articolo di Fabio Capolla, Il Tempo