giovedì 7 febbraio 2013 03:59

San Marino. Di Vizio parte da Credito di Romagna - Ibs. Poi Asset e quindi Carisp?

San Marino. Di Vizio parte da Credito di Romagna - Ibs. Poi Asset e quindi Carisp?

Comincia ad attuarsi la strategia detta della 'diplomazia penale' della procura di Forlì nei confronti del sistema bancario e finanziario della Repubblica di San Marino.

Gli attacchi 'bruti' sono avvenuti, nell'ordine,  contro i vertici di  Asset Banca e di Banca di Credito e Risparmio di Romagna, poi   di  Carisp (gemellaggio con Delta) e infine di   l’Ibs (gemellaggio con Credito di Romagna).

A processo invece per primo andrà, a quanto pare, quest'ultimo caso, cioè quello del  Credito di Romagna. Lo si apprende da Anna De Marino di NQ Rmini San MarinoCredito di Romagna- Istituto bancario sammarinese, tutti o quasi rinviati a giudizio. Il processo si terrà il 15 maggio a Forlì, dove la pubblica accusa, neanche a dirlo, rappresentata dai due due pm che hanno scoperchiato negli ultimi anni il maggior numero di affari tra banche italiane e sammarinesi, Fabio Di Vizio e Marco Forte a cui si aggiunto il procuratore Sergio Sottani, sosterranno che i rapporti tra Credito di Romagna e Ibs erano al di fuori della maggior parte delle norme bancarie e delle disposizioni di Bankitalia.

Probabilmente Di Vizio parte da Credito di Romagna - Ibs  dato l'elevato numero di persone coinvolte che hanno patteggiato sull'esempio, si fa per dire, di Giovanni Mercadini.

Il sistema finanziario sammarinese era arrivato a contare - l'ultimo nel 2009 - 72 'soggetti autorizzati': dodici banche e sessanta tra finanziarie, fiduciarie, società di gestione, compagnie d'assicurazioni.