sabato 18 febbraio 2012 13:31

San Marino. La grande neve: dalla 'vendetta ' preannunciata, ai 'nuovi segnali di ostilità invernale'

San Marino. La grande neve: dalla 'vendetta ' preannunciata, ai 'nuovi segnali di ostilità invernale'

Finalmente fuori dal tunnel, si è posta la parola fine (almeno fino al 20 febbraio) alla grande sfida: grazie all'Anticiclone delle Azzorre , 'tornato per salvarci', il Burian si è ritirato.

MA ...

Riproponiamo il percorso della grande neve. Dalla 'vendetta' messa in essere dall'Artico e preannunciata fin da lunedì 23 gennaio, da Nicola Montebelli, direttore e responsabile del Centro Previsionale Meteoclimatico della Repubblica di San Marino, all''attacco in grande stile' sferrato, puntualmente, mercoledì 1 febbraio, fino a lunedì 13 febbraio.

Dal 14 febbraio  sul Titano, giornate di splendido sole. Ma non è del tutto finita: alla 'pace anticiclonica' stanno per seguire  'nuovi segnali di ostilità invernale'.

 

LUNEDI' 23 GENNAIO 2012

L'artico prepara la vendetta ... la prossima settimana potrebbe scatenarsi l'inverno sul Titano Il nucleo artico ha un sussulto di autostima e sta preparando la calata verso il fortino anticiclonico. Zona di attacco? le coste adriatiche e San Marino. Nelle prossime ore l'incipit, si insinuerà nel cuneo anticiclonico soffiando gelidi venti di tramontana e, per contrasto con l'aria più mite presente al suolo, attiverà una circolazione instabile carica di nuvole e qualche rovescio. Ma questo sarà solo l'ouverture, il vero concerto invernale è atteso per la prossima settimana quando potrebbe formarsi un nucleo ciclonico alimentato dai freddi venti balcanici, stringendo così il Titano in una morsa di gelo e neve.

 

GIOVEDÌ 26 GENNAIO 2012

L'Artico prepara la vendetta ... La prossima settimana potrebbe scatenarsi l'inverno sul Titano                                                                                                                 Per San Marino sta per iniziare una fase meteorologica dai connotati invernali. Nei prossimi giorni l'anticiclone si spingerà verso la Russia e la Scandinavia aprendo in tal modo un corridoio per la calata del nucleo artico-siberiano, il quale, dopo settimane di latitanza, non si lascerà scappare la possibilità di invadere l'Europa meridionale con i suoi venti gelidi. Gli scenari possibili sono tanti ed è ancora incerto se le prime nevicate interesseranno il nostro territorio già tra domenica e lunedì, i modelli appaiono discordanti in tal senso, quello che è certo comunque è che l'inverno la prossima settimana colpirà ed il Titano sarà stretto da una morsa di freddo intenso e le nevicate non mancheranno all'appello.

 

DOMENICA 29 GENNAIO 2012

L'inverno prepara la vendetta ... Il burian trasformerà San Marino in una steppa russo-Siberiana                                                                                                                E' un momento molto delicato, la sfida finale di questo inverno anomalo è giunta ad un crocevia importante. Lo scenario gelido descritto nei giorni scorsi si sta articolando di ora in ora e la prima settimana di Febbraio vivremo un'ondata di freddo eccezionale, con minime termiche da steppa russa. La prima di questo concerto nevoso si sta concentrando in queste ore nel Piemonte; poi il maltempo si organizzerà e colpirà anche il resto del centro-nord, per San Marino la fase clou sarà martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, quando sono attese abbondanti nevicate fino in pianura.

 

LUNEDI’ 30 GENNAIO 2012

Allerta meteo: il Burian è in procinto di colpire San Marino con nevicate intense                    I dati di questa mattina confermano la linea di tendenza descritta nei giorni scorsi: l'Inverno in sella ai venti gelidi Burian sta per sferrare un attacco in grande stile sulla nostra Repubblica. La bolla artica si sta avvicinando e nelle prossime ore stringerà il Titano in una morsa di gelo intenso, la temperatura tenderà a scendere di giorno in giorno fino a portarsi verso il fine settimana su valori minimi a ridosso dei - 8°C. I forti contrasti termici innescheranno poi un ciclone depressionario che sferzerà il versante adriatico con nevicate intense fino in pianura a partire da domani pomeriggio/sera quando avrà inizio il concerto nevoso su San Marino. Si Consiglia di prestare molta attenzione su tutta la rete stradale della Repubblica.

 

MERCOLEDI’ 01 FEBBRAIO 2012

Allerta meteo: forti nevicate fino sulla costa                                                                Le propaggini del Burian stanno avvolgendo il Titano ed è subito allerta meteo, nelle prossime ore forti nevicate investiranno il nostro territorio, dalla costa fino all'entroterra, si consiglia dunque di prestare molta attenzione e di non utilizzare l'auto se non per stretta necessità. Allerta meteo: forti nevicate fino sulla costa nelle prime ore della giornata in leggera attenuazione nel corso della notte. Temperatura che scende ulteriormente a causa del gelido Burian che spira da est.Fare molta attenzione sulla rete stradale

 

VENERDI’ 03 FEBBRAIO 2012

E’ emergenza. Nuove nevicate in arrivo                                                                        E' una situazione critica di emergenza quella che si sta delineando. Il Titano dopo il primo round contro il Burian, è già a terra..ma il Burian non si fermerà, anzi nelle prossime ore e nei prossimi giorni infierirà, colpendo con nuove nevicate e stringendo in una morsa di gelo, ancora più intenso, tutto il territorio sammarinese. Ecco dunque che tra oggi e domani è atteso un nuovo peggioramento con nevicate a tratti intense fino in pianura. Tra domenica pomeriggio e lunedì breve tregua, poi il Burian colpirà con nuove nevicate tra martedì e mercoledì. Solo dal 14-15 Febbraio ne saremo fuori.

 

SABATO 04 FEBBRAIO 2012

Due nuove intense nevicate colpiranno San Marino la prossima settimana                            Il Burian è scatenato ed imperversa sulle coste adriatiche con le sue ripetute ondate di gelo e neve. L'emergenza non è finita, nelle prossime ore l'intensità della neve calerà leggermente, ma poi per la giornata di martedì è atteso l'arrivo di un impulso perturbato che colpirà le regioni del centro-nord Italia e San Marino con nuove nevicate intense. A questa seguirà una seconda ondata di neve tra venerdì e sabato, la situazione dunque è assai critica considerando che il momento per scrivere la parola fine a questa ondata di gelo record appare ancora lontano.

 

DOMENICA 05 Febbraio 2012                                                                                              

Allerta meteo: nuove nevicate colpiranno San Marino                                                        Attenzione l'allerta meteo non è finita e si consiglia di sfruttare le prossime ore di breve tregua per prepararsi alle prossime ondate di neve e gelo. Il Burian infatti sta preparando nuovi ripetuti attacchi depressionari, il primo dei quali è atteso tra la notte di lunedì e martedì-mercoledì quando le nevicate riprenderanno a cadere da moderate a tratti intense fino in pianura. Giovedì breve tregua e temperatura in rialzo, poi il Burian colpirà nuovamente con un colpo di coda tra venerdì e sabato quando è atteso un nuovo sensibile calo termico e la ripresa delle nevicate. La situazione dunque è assai critica considerando che la parola fine a questa ondata di gelo record appare ancora lontana.

 

MARTEDI’ 07 FEBBRAIO 2012                                                                                                

Allerta meteo: nuove nevicate colpiranno San Marino                                                      Il Burian ora che ha preso possesso di gran parte dell'Europa, trasformandola in una estesa steppa russa-siberiana, non ha nessuna intenzione di arretrare e nelle prossime ore sferrerà due nuove frustate di gelo e neve. Una prima nuova ondata di neve a tratti intensa perdurerà da oggi almeno fino a mercoledì sera-notte mantenendo la situazione estremamente critica. L'allerta meteo dunque non è finita e dopo la breve tregua di giovedì, il Burian colpirà nuovamente con un colpo di coda tra venerdì e sabato quando è atteso un nuovo sensibile calo termico e l'arrivo di una nuova ondata di neve intensa. Un miglioramento si intravede a partire da lunedì-martedì, quando schiarite si apriranno nel cielo di San Marino e la temperatura tornerà lentamente ad avvicinarsi verso la media stagionale.

 

E ... la sfida continua

GIOVEDI' 09 FEBBRAIO 2012

Allerta meteo: intense nevicate in arrivo                                                                       Attenzione, il Burian nelle prossime ore sferrerà un nuovo duro colpo su San Marino, tra domani e sabato è atteso un forte peggioramento con venti sostenuti da nord-nordest e nevicate via via in intensificazione fino in pianura.

Sono previsti ancora notevoli apporti di neve al suolo, dunque si consiglia di prestare la massima attenzione e di porre in allerta i mezzi preposti alla pulizia delle strade. Questa nuova ondata di neve andrà via via concludendosi tra domenica e lunedì quando l'intensità delle nevicate andrà calando per poi esaurirsi.

Per martedì sono previste schiarite, ma attenzione tra la notte di martedì e la giornata di mercoledì non si esclude un nuovo peggioramento, con nuove nevicate. (Seguire con attenzione i prossimi aggiornamenti).

SABATO 11 FEBBRAIO 2012

Allerta meteo: nevicate fino a lunedì                                                                     Eccoci nuovamente a raccontare un weekend di emergenza neve, la situazione si presenta estremamente critica, Il Burian imperversa lungo le coste adriatiche stringendo l'Appennino centrale in una morsa di neve paragonabile alle storiche nevicate del secolo scorso. La neve cadrà ininterrotta per tutta la giornata di oggi, calando di intensità nel corso della mattina di domani, ma attenzione anche la giornata di domani riserverà delle sorpresa, la neve tenderà infatti a re-intensificare tra la notte e la mattina di lunedì, per poi andare a scemare nel corso della sera-notte di lunedì stesso. Stiamo monitorando un nuovo impulso freddo tra il 15-16 Febbraio ma ancora è presto per definire se vi saranno sporadiche precipitazioni nevose.

 

Verso la fase finale?

Lunedì 13 febbraio

Nevicate in via di esaurimento, poi torna il sole                                                             La situazione sta via via miglioramento, le ultime nevicate in via di esaurimento interesseranno i nostri territori fino a domani, ma ormai la morsa del Burian si sta allentando, per i prossimi giorni la temperatura si manterrà su valori decisamente al di sotto della media e con lo schiarirsi del cielo la minima si porterà ulteriormente sotto lo zero fin verso i -10°C, ma la presenza del sole nei prossimi giorni garantirà un innalzamento termico nelle ore centrali della giornata che favorirà un se pur lento scioglimento del manto nevoso. Un nuovo peggioramento è atteso da Lunedi 20 ma la quota della neve si alzerà oltre i 700 m.

 

Martedì 14 febbraio

FINALMENTE FUORI DAL TUNNEL...

L'Anticiclone delle Azzorre, tanto ostracizzato durante l'anomalo inverno di Dicembre e Gennaio, è tornato per salvarci, riportando la pace meteorologica all'ombra del Titano. Il Burian si è ritirato, anche se non del tutto, e la sua presenza nell'Est Europa è sempre suscettibile di nuove fugaci attacchi, ma per ora godiamoci questo sole, sperando che riesca a sciogliere tutta la neve accumulata. Spostando lo sguardo nei prossimi giorni, la situazione rimarrà stabile almeno fino al 19-20 quando torneranno le nubi e le perturbazioni, ma questa volte la temperatura più elevata permetterà un veloce innalzamento della quota della neve.

 

MA ...

Mercoledì 15 febbraio

Meglio non cantar vittoria troppo presto                                                            L'Anticiclone delle Azzorre, tanto ostracizzato durante l'anomalo inverno di dicembre e gennaio, è tornato per salvarci, riportando la pace meteorologica all'ombra del Titano.          Il Burian si è ritirato, anche se non del tutto, e la sua presenza nell'Est Europa è sempre suscettibile di nuovi fugaci attacchi, ma per ora godiamoci questo sole, sperando che riesca a sciogliere tutta la neve accumulata.                                                                           Ma non cantiamo vittoria, una prima data in cui il nucleo artico potrebbe fare nuovamente capolino sulle pendici del Titano è il 19-20 febbraio, si consiglia dunque di seguire i prossimi aggiornamenti.

 

Giovedì 16 febbraio
Pace anticiclonica, poi nuovi segnali di ostilità invernale                                           
L'Anticiclone delle Azzorre ha riportato la pace meteorologica all'ombra del Titano, i valori termici si presentano ancora abbastanza rigidi, soprattutto al mattino ma il soleggiamento giornaliero permette un lento ma progressivo scioglimento dei ghiacci.  Ma non lasciamoci illudere da queste giornate di Sole, l'inverno non è ancora finito ed il nucleo artico non è certo sazio nonostante le due settimane di inferno nevoso che ci ha regalato. Ecco dunque che tra il 19-21 Febbraio tenterà un nuova fugace discesa, sarà una toccata e fuga, ma quanto basta per far ritornare il pericolo di nevicate a quote basse sul versante Adriatico.

Si consiglia dunque di seguire i prossimi aggiornamenti.

 

... il nucleo artico tenta il blitz, ma oramai è anziano

Oggi, sabato 18 febbraio

Ultimi botti di fine inverno, poi clima più mite

Come annunciato da giorni, nelle prossime ore il nucleo artico tenterà un nuovo blitz nevoso sull'Emilia Romagna e San Marino, ma oramai è anziano, e l'energia depressionaria non sarà di certo paragonabile a quella espressa nei primi giorni di febbraio. La previsione è incerta, soprattutto per il fattore temperatura, la cui variabile giocherà un ruolo fondamentale nella definizione della quota neve. Per lo più comunque sarà pioggia, anche se nel corso di lunedì sera-notte l'entrata di aria più fredda potrebbe favorire un progressivo calo della quota della neve fin verso i 700m e  non si escludono anche quote inferiori. Seguire i prossimi aggiornamenti per maggiori dettagli.

 

Riguarda

le foto della grande neve

le webcam di libertas

Il video di Luca Salvatori

meteo Casole

aggiornamenti e immagini