mercoledì 10 settembre 2014 05:07

San Marino Oggi. Arresto Stolfi, il Governo 'Non ci lasceremo condizionare'

San Marino Oggi. Arresto Stolfi, il Governo 'Non ci lasceremo condizionare'

San Marino Oggi: Lonfernini: "Non è il paese ad essere corrotto, sono le persone che se ne sono approfittate" / Il governo non teme ripercussioni / Mularoni: "Va fatto ragionamento, ma i fatti non pregiudicano le istituzioni"

SAN MARINO. Il congresso di Stato preferisce guardare avanti, e a testa alta, rispetto a un passato di corruzione in cui non si riconosce. Una delegazione dell'esecutivo formata dai segretari di Stato Antonella Mularoni, Francesco Mussoni, Teodoro Lonfernini e Giuseppe Maria Morganti, all'indomani dell'arresto che ha scosso le fondamenta del mondo politico sammarinese, quello dell'ex segretario di Stato Fiorenzo Stolfi, per riciclaggio e associazione a delinquere, ha convocato d'urgenza la stampa per prendere ufficialmente le distanze rispetto il modus operandi di chi oggi viene richiamato alle sue responsabilità dai magistrati. Il governo, attacca Mussoni, ha dato una duplice lettura agli ultimi sviluppi giudiziari: "Il congresso di Stato - spiega il segretario di Stato - si dice da un lato convinto che chi sbaglia deve pagare quando si accertano responsabilità, e su questo aspetto c'è pieno sostegno all'azione del tribunale". Dall'altra parte i rappresentanti dell'esecutivo compiono una valutazione politica, ovvero, ritengono che "quello che sta accadendo - prosegue Mussoni - non deve condizionare l'azione di governo". (...)