lunedì 20 febbraio 2012 05:01

San Marino: permessi di soggiorno regolamentati solo per eterosessuali. Gay discriminati

San Marino: permessi di soggiorno regolamentati solo per eterosessuali. Gay discriminati

David Oddone, L'Informazione di San Marino: “Permessi di soggiorno regolamentati solo per eterosessuali. Cosi’ i gay sono tacitamente invitati ad andarsene dal Titano” / Pazzini (Lgbt): “Tentato di non pagare l’addizionale Igr e come me tantissimi altri. Discriminati dal nostro Paese”

Intervista con Michele Pazzini, gay dichiarato, segretario dell’associazione Lgbt (lesbiche, gay, bisex e transgender) San Marino e combattente dei diritti umani nell’antica repubblica.

[...]

Dalla nostra ultima intervista sono passati alcuni mesi e come sempre chiudo con la medesima domanda: com’è San Marino con i gay? È un paese che li discrimina?

“Certo che sì. Vuoi sapere come? Te lo spiego subito: in Repubblica non puoi farti una vita di coppia se sei una coppia uomo-uomo o donna-donna, perché non esiste alcuna regolamentazione circa i permessi di soggiorno e le residenze, cosa che riguarda solo le coppie more-uxorio, quelle eterosessuali per capirci meglio. È una cosa scandalosa e di un’arretratezza insopportabile; questo sì che è un abominio, altro che chiacchiere. Per avere una normale convivenza con i tuoi compagno o compagna, sei costretto ad emigrare. La sensazione quindi non è solo quella di essere discriminati ma di essere tacitamente invitati ad andarsene.

Non so descriverti quanto sia ‘gratificante’ (sarcasticamente virgolettato) nascere, crescere, essere cittadino e lavorare in questa Repubblica in cui paghi le stesse tasse che pagano tutti, e ritrovarsi ad essere cittadino di un’altra categoria, più bassa ovviamente, perché a differenza di tutti i tuoi vicini di casa non puoi farti una regolare vita di coppia, in casa tua. In questi giorni mi è arrivata da pagare l’addizionale Igr; sono tentato proprio di non pagarla, me la tengo come bonus per il mancato riconoscimento che il mio Paese ha nei miei confronti. E sono anche dell’idea, anzi posso assicurarti che ne sono certo, che questo pensiero non ha sfiorato solo la mia mente ma anche quella di tanti altri. I rappresentanti politici di questo paese, sia di maggioranza che di minoranza, coloro che hanno il potere e i mezzi per cambiare le cose, dovrebbero avere un comportamento più etico nei confronti dei cittadini, di tutti, ascoltare le richieste di quelli che si sentono in qualsiasi modo discriminati, e fare coraggiosamente proposte di legge eque e giuste per dare crescita e prestigio al paese, senza il timore di attirare a sé una qualche ridicola inimicizia”.

 

 

Ascolta il giornale radio di oggi

Oggi i Giornali parlano di...

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia