domenica 2 novembre 2014 09:00

San Marino. Quella improvvisa fretta di Stolfi

San Marino. Quella improvvisa  fretta di Stolfi

San Marino, indagine Conto Mazzini.

L'ex Segretario di Stato Fiorenzo Stolfi, in carcere dall'8 settembre,   in pratica si è fatto interrogare dai  magistrati inquirenti solo giovedì 30 ottobre, alla presenza dell'avvocato  bolognese prof. Luigi Stortoni che aveva preso il posto dell'avv. Massimiliano Annetta, a poche ore dall'arresto. 

Ebbene già il giorno dopo, venerdì 31,  altro  incontro coi magistrati. Non presente, per altri impegni, il prof. Stortoni, sostituito dal  suo collega a San Marino, Simone  Menghini.  Altra particolarità: fra i magistrati è  presente, accanto  commissario Buriani, non  qualcun altro del pool (Morsiani, Volpinari),  ma  un esterno il commissario Di Bona.

Perché tanta fretta? Pare che si sia 'stancato', anche perché i magistrati hanno cominciato a martellarne il 'contorno': Moris FaetaniniLoris VillaMarino Ercolani Casadei, Dennis Guerra

Stolfi ha fatto il nome dell'altra persona (della stessa associazione a delinquere) che si occupava delle mafie cinesi e della criminalità organizzata italiana?  

 

Fiorenzo Stolfi.  Ricevette a Strasburgo  la comunicazione dell'avvio della procedura di infrazione Moneyval, si dimenticò i termini della trattativa con l'Unione Europea. Ora può recuperare tutto e ripulire il Paese. E' il suo momento