Articoli

Libri

Accadde oggi a San Marino

San Marino

Storia / History

Meteo San Marino

San Marino webcam

Sismografo San Marino seismo

Leggi e accordi internazionali che forniscono opportunità economiche

Italia Doppia imposizione  Italia Acc. cooperazione  ECOFIN Redditi risparmio    UE Acc. doganale

Registro navale       Registro aeronautico       Servizi Bancari, Finanziari e Assicurativi         Trust

Marchi e Brevetti     Legge sulle società       Banche        Finanziarie    Commercialisti

 

Accordo di cooperazione e di unione doganale

con l'Unione Europea

 firmato  il 16 -12-1991, in vigore dal 28-3- 2002

ARTICOLI

1-Oggetto

2-Prodotti soggetti all'accordo

3-Merci prodotte o importate

4-Merci fabbricate con prodotti importati

5-Divieto di introduzione nuovi dazi

6-Esenzione dai dazi nell'importazione e nella esportazione fra la Repubblica di San Marino e la Comunità economica europea

7-Tariffe doganali

8-Operazioni di sdoganamento

9-Abolizione delle restrizioni quantitative all'importazione e all'esportazione

10-Leggi di tutela e libertà di movimento

11-Vincoli sulla restituzione d'imposta

12-Misure eccezionali di salvaguardia

13-Reciproca assistenza

14-Cooperazione mutua

15-Attenzione particolare alle medie e piccole imprese

16-Miglioramento ambientale e inquinamento dell'Adriatico

17-Settore turistico, promozione

18-Cultura, informazione, comunicazione

19-Possibilità di ampliare la cooperazione

20-Divieto di discriminare nel lavoro e nella retribuzione in base alla provenienza

21-Pensioni, rendite di vecchiaia, di decesso, di invalidità e cure sanitarie

22-Cooperazione amministrativa nell'applicazione dei diritti e degli obblighi delle persone

23-Istituzione del Comitato di cooperazione

24-Gestione delle controversie

25-Divieto di discriminazione  fra le imprese

26-Durata dell'accordo e verifica dopo cinque anni

27-Denuncia  dell'accordo

28-Sostituzione di eventuali precedenti accordi coi singoli Stati della Comunità

29-Territori di applicazione

30-Procedura per l'approvazione

31-Allegato all'accordo come parte intergrante

32-Copie dell'accordo nelle varie lingue

 

    Allegato 1: Uffici doganali di cui art.8

 

 

 

 

La Comunità economica europea,  da un lato, e la REPUBBLICA DI SAN MARINO, dall'altro, DECISI a consolidare e ad ampliare i già stretti vincoli esistenti tra la Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino; CONSIDERANDO che è opportuno rafforzare i vincoli esistenti tra le parti, in particolare nei settori commerciali, sociali eculturali instaurando una cooperazione tra la Repubblica di San Marino e la Comunità economica europea per tutte le questioni di interesse comune; CONSIDERANDO che, data la situazione di San Marino e il suo attuale inserimento nel territorio doganale della Comunità, è necessario creare un'unione doganale tra la Repubblica di San Marino e al Comunità economica europea,

CONVENGONO QUANTO SEGUE:

 

Titolo I

unione doganale  

Articolo 8

1. a) Per un periodo di cinque anni a decorrere dall'entrata in vigore del presente accordo, e oltre questo termine qualora non si raggiunga un accordo ai sensi della lettera b), la Repubblica di San Marino autorizza la Comunità ad occuparsi, a nome e per conto della Repubblica di San Marino, della formalità di sdoganamento, in particolare dell'immissione in libera pratica dei prodotti provenienti da paesi terzi destinati alla Repubblica di San Marino. Tali formalità verranno espletate tramite gli uffici doganali comunitari enumerati nell'allegato.

    b) Al termine di questo periodo e nell'ambito dell'articolo 26, la Repubblica di San Marino si riserva di esercitare, previo accordo, delle parti contraenti, il proprio diritto di espletare le formalità di sdoganamento.

2. I dazi all'importazione riscossi sulle merci, in applicazione del paragrafo 1, sono riscossi per conto della Repubblica di San Marino. Quest'ultima si impegna a non rimborsare agli interessati gli importi riscossi, direttamente o indirettamente, fatte salve le disposizioni previste al paragrafo 4.

3. In seno al comitato di cooperazione sono determinate:

     a) l'eventuale modifica dell'elenco degli uffici doganali comunitari competenti per lo sdoganamento delle merci di cui al paragrafo 1, nonché la procedura di rispedizione delle merci stesse nella Repubblica di San Marino;

    b) le modalità di attribuzione al Tesoro della Repubblica di San Marino degli importi riscossi a norma del paragrafo 2, tenendo conto della percentuale che la Comunità economica europea può detrarre a titolo delle spese amministrative conformemente alla normativa in vigore in materia nella Comunità;

   c) qualsiasi altra modalità necessaria per la corretta applicazione delle disposizioni del presente articolo.

4. Le tasse e i prelievi all'importazione di prodotti agricoli possono essere utilizzati dalla Repubblica di San Marino per sostenere la produzione o l'esportazione. Tuttavia, la Repubblica di San Marino si impegna a non concedere restituzioni  all'esportazione o importi compensativi superiori a quelli concessi dalla Comunità economica europea all'esportazione verso i paesi terzi.

 

 

 

 

 

 

Clausola di esclusione della responsabilità

Non si può garantire che il testo riportato riproduca esattamente quello ufficiale.  Solo  quello pubblicato sul Bollettino Ufficiale  della Repubblica di San Marino è da considerarsi autentico.

Il sito  www.libertas.sm  non assume alcuna responsabilità in merito agli eventuali problemi che possono insorgere per effetto dell’utilizzazione del testo pubblicato.

 

Articoli

Libri

Accadde oggi a San Marino

San Marino

Storia / History

Meteo San Marino

San Marino webcam

Sismografo San Marino seismo