Articoli

Libri

Accadde oggi a San Marino

San Marino

Storia / History of Republic of San Marino

San Marino webcam NE

Meteo San Marino  San Marino webcam SW

Sismografo San Marino seismograph

 

Leggi e accordi internazionali che forniscono opportunità economiche

Italia Doppia imposizione  Italia Acc. cooperazione  ECOFIN Redditi risparmio    UE Acc. doganale   

Registro navale       Registro aeronautico       Servizi Bancari, Finanziari e Assicurativi        Trust

Marchi e Brevetti     Legge sulle società       Banche        Finanziarie    Commercialisti

 
 

Legge sulle imprese e sui servizi bancari, finanziari e assicurativi (L.17 novembre 2005 n.165)  

 

REGOLAMENTO IN MATERIA DI SERVIZI DI INVESTIMENTO COLLETTIVO

DISCIPLINA FISCALE E SOCIETA’ DI GESTIONE DI DIRITTO SAMMARINESE

 

Parti del regolamento

PARTE I

DEFINIZIONI E DISPOSIZIONI GENERALI SUI PROCEDIMENTI AUTORIZZATIVI

Articolo 1 — Definizioni

Articolo 2 — Disposizioni generali sui procedimenti autorizzativi della BANCA CENTRALE
 

PARTE II

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SG  

TITOLO I ATTIVITÀ’ ESERCITABILI (artt. 3-4)

TITOLO II AUTORIZZAZIONE DELLE SG (artt.5-16)

TITOLO III PARTECIPANTI AL CAPITALE DELLE SG (artt.17-24)

TITOLO IV ESPONENTI AZIENDALI DELLE SG (artt.25-34)

TITOLO V PARTECIPAZIONI DETENIBILI E LIMITI  ALLA RACCOLTA DEL RISPARMIO  (artt. 35- 38)

TITOLO VI ADEGUATEZZA PATRIMONIALE E CONTENIMENTO DEL RISCHIO (artt. 39-44 )

TITOLO VII BILANCIO DI ESERCIZIO (art. 45)

TITOLO VIII ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA E CONTABILE E CONTROLLI INTERNI (artt. 46-58 )

TITOLO IX OPERAZIONI DI FUSIONE E SCISSIONE DI SG  (artt. 59- 62)

TITOLO X VIGILANZA INFORMATI VA (artt. 63-69)

TITOLO XI VIGILANZA ISPETTIVA (artt. 70- 71)

 

Regolamento in materia di servizi di investimento collettivo emanato dalla Banca Centrale della Repubblica di San Marino In vigore dal 15 novembre 2006

________________________

parte III

DISPOSIZIONI RELATIVE AI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO 

Titolo IV

Procedimento di approvazione dei regolamenti dei fondi comuni di investimento 

Artt. 125 - 131

 

Articolo 125 Domanda di approvazione.
1. Alla domanda di approvazione dei regolamenti di gestione dei FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO devono essere allegati:

a) testo del regolamento del FONDO unitamente alla delibera di approvazione dei competenti organi aziendali;

b) nel caso di regolamenti redatti secondo lo ScHEit STANDARD, attestazione dei competenti organi aziendali della SG relativa alla conformità del regolamento con lo schema prescelto;

c) testo del modulo di sottoscrizione delle quote del FONDo;

d) copra della convenzione di conferimento dell’incarico di banca depositaria e dell’incarico di calcolare il valore delle quote del FONDO.

Devono anche essere indicati i recapiti di un nominativo da contattare per eventuali comunicazioni per le vie brevi.
 

Articolo 126 Termini di approvazione.

1. Entro quarantacinque giorni dalla data di ricezione della domanda completa della necessaria documentazione la BANCA CENTRALE, valutata la rispondenza del testo regolamentare alle disposizioni vigenti, emana un provvedimento di approvazione o di diniego. Decorso il termine senza che sia stato emanato tale provvedimento, il regolamento di gestione si intende approvato. Il provvedimento di approvazione non comporta alcun giudizio della BANCA CENTRALE sull’opportuntì dell’investimento; tale avvertenza deve essere chiaramente evidenziata nei regolamenti di gestione.

2. Nel caso di regolamenti, destinati alla generalità del pubblico, redatti secondo lo SCHEMA STANDARD, i termini sono i seguenti:
a) venti giorni per i regolamenti che riproducono integralmente il testo della Parte C (“± Iodahtà di funzionamento”), senza alcuna deroga;
b) trenta giorni per i regolamenti che prevedono deroghe eccezionali e limitate, sia per numero che per portata, alla Parte C (“Modalità di funzionamento”).

Articolo 127 Inizio operatività.
1. Le SG devono comunicare alla BANCA CENTRALE la data di inizio operatività dei FONDI almeno dieci giorni prima dell’avvio delle sottoscrizioni, inviando copia (eventualmente in formato elettronico con le modalità da concordare all’occorrenza) del testo definitivo del regolamento di gestione.

Articolo 128 Modifiche regolamentari.
1. Alla domanda di approvazione di modifiche ai regolamenti di gestione devono essere allegati:
a) copia del verbale dell’organo societario che ha approvato le modifiche del regolamento con l’indicazione delle motivazioni sottese all’iniziativa;
b) testo delle parti del regolamento modificate comparate con la formulazione del testo vigente. L’intero articolato va inviato nel solo caso in cui la revisione sia così ampia da richiedere il riesame completo del testo regolamentare;
c) nel caso di modifica della banca depositaria o del soggetto incaricato di calcolare il valore delle quote, attestazione di accettazione dell’incarico.

Articolo 129 Pubblicazione delle modifiche regolamentari.
1. Le modifiche, contestualmente alla loro pubblicazione, devono essere rese note con modalità analoghe a quelle previste per la pubblicazione del valore delle quote. L’efficacia di quelle che comportano la sostituzione della SG o la variazione delle caratteristiche del FONDO è sospesa per novanta giorni dalla pubblicazione (o per il diverso termine stabilito dal regolamento di gestione per i casi eccezionali) e tali modifiche devono essere tempestivamente comunicate a ciascun partecipante al FONDO. Durante il periodo di sospensione i partecipanti al fondo hanno diritto di chiedere il rimborso delle quote senza aggravio di spese, salvo quelle già previste dal precedente regolamento di gestione.
 

Articolo 130 Termini.
1. Per l’approvazione delle modifiche regolamentari si applicano gli stessi termini indicati nell’articolo 126.


Articolo 131 Trasmissione documenti a seguito di modifiche regolamentari.
1. Entro trenta giorni dalla data di approvazione delle modifiche, la SG deve inviare alla BANCA
CENTRALE il testo aggiornato del regolamento (eventualmente in formato elettronico secondo modalità
da concordare all’occorrenza)
.

Parti del regolamento

PARTE III

DISPOSIZIONI RELATIVE AI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO

TITOLO I CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO (artt. 72-78)

TITOLO II CARATTERISTICHE DELLE SINGOLE TIPOLOGIE DI FONDI COMUNI DI
INVESTIMENTO
(artt. 79-119)

TITOLO III CRITERI GENERALI E CONTENUTO MINIMO DEL REGOLAMENTO DI GESTIONE
DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO
(artt.120-124)

TITOLO IV PROCEDIMENTO DI APPROVAZIONE DEI REGOLAMENTI DEI FONDI COMUNI DI
INVESTIMENTO 
(artt. 125-131)

TITOLO V CRITERI DI VALUTAZIONE DEL PATRIMONIO DEL FONDO E CALCOLO DEL
VALORE DELLA QUOTA
(artt.132-135)

TITOLO VI PROCEDURE DI FUSIONE TRA FONDI COMUNI (artt. 136-142 )

TITOLO VII CARATTERISTICHE DEI CERTIFICATI DI PARTECIPAZIONE AI FONDI COMUNI (artt. 143-145 )

TITOLO VIII CONDIZIONI PER L’ASSUNZIONE DELL’INCARICO DI BANCA DEPOSITARIA E
MODALITA' DI SUB-DEPOSITO DEI BENI DEL FONDO
  (artt. 146-153)

TITOLO IX PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO (artt. 154-155)

TITOLO X REGOLE DI COMPORTAMENTO  (artt. 156-160)

 

PARTE IV

OPERATIVITÀ TRANSFRONTALIERA


TITOLO I OPERATIVITÀ ALL’ESTERO DELLE SG SAMMARINESI (artt. 161-162)

TITOLO II OFFERTA NELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO DI PARTI DI OIC ESTERI (artt. 163-168)

 

Clausola di esclusione della responsabilità

Non si può garantire che il testo riportato riproduca esattamente quello ufficiale.  Solo  il testo  pubblicato sul Bollettino Ufficiale  della Repubblica di San Marino è da considerarsi autentico.

Il sito  www.libertas.sm  non assume alcuna responsabilità in merito agli eventuali problemi che possono insorgere per effetto dell’utilizzazione del testo pubblicato.

Articoli

Libri

Accadde oggi a San Marino

San Marino

Storia / History of Republic of San Marino

San Marino webcam NE

Meteo San Marino  San Marino webcam SW

Sismografo San Marino seismograph