Articoli

Altri libri

Accadde oggi a San Marino

Repubblica di San Marino

Storia / History

Meteo San Marino

San Marino webcam

Sismografo San Marino seismo

 

Riforme secondo la storia

Alcune considerazioni sulla questione costituzionale nella Repubblica di San Marino

0-0Introduzione

0-1Premessa

1-Affezione all'ordinamento

2-La scelta del 1906

3-Il secondo dopoguerra

4-Voglia di costituzione

5-Perché no

6-Alcune proposte

7-Conclusione

 

- 0-1 -

 PREMESSA

    

Uno Stato ‘particolare’

La costituzione (uno strumento di disciplina giuridica riguardante l’assetto del potere politico e la posizione della persona nei rapporti col potere organizzato) è la carta di identità di uno Stato. In una comune carta di identità gran parte dello spazio è occupato dai dati comuni. Poco è riservato ai ‘segni particolari’. Nel caso della Repubblica di San Marino, invece, è la parte dei ‘segni particolari’ che prevarrebbe su quella dei dati comuni. Stante la sua diversità dagli altri Stati. Un esempio.

Il 1° ottobre 1999 la campana della Guaita ha chiamato ancora una volta i sammarinesi a partecipare alla cerimonia dell’in-sediamento dei nuovi Capitani Reggenti, le LL. EE. Giuseppe Arzilli e Marino Bollini. I due nuovi Capitani Reggenti hanno ricevuto i poteri dai due loro predecessori, i quali li avevano ricevuti a loro volta dai due loro predecessori il 1° aprile 1999 e questi a loro volta dai due loro predecessori il 1° ottobre 1998 e così a ritroso di sei mesi in sei mesi fin dal 1243, quando sappiamo essere consules Filippo da Sterpeto e Oddone Scarito. San Marino, dunque, si presenta alla soglia del nuovo millennio ancora con la struttura di un comune medioevale.

Una vergogna o un vanto?

Almeno 1500 volte si è ripetuta la cerimonia della consegna dei poteri identica, nella sostanza, a quella del 1° ottobre 1999. Almeno 2500 persone diverse si sono avvicendate puntualmente ogni sei mesi sul trono del potere. A due a due. Mai è capitato che uno infilzasse il coltello nella pancia dell’altro per prendersi da solo tutto il potere. Per fare della Guaita un suo privato castello.

E’ avvenuto qualcosa di simile in qualche altro angolo d’Europa?

Romano Prodi, presidente della Commissione Europea, ha consigliato ai suoi funzionari di visitare San Marino in occasione dell’ingresso dei nuovi Capitani Reggenti. Prefigurando che quella cui avrebbero assistito non sarebbe stata una delle solite rappresentazioni per turisti. Prodi non ha detto: andate a San Marino ad aiutare quei montanari a tirarsi fuori dal Medioevo e a darsi, finalmente, nuove regole di conduzione dello Stato, del tipo di quelle degli altri paesi europei. Insomma una costituzione.

 

Articoli

Altri libri

Accadde oggi a San Marino

Repubblica di San Marino

Storia / History

Meteo San Marino

San Marino webcam

Sismografo San Marino seismo