mercoledì 7 dicembre 2016 15:01
NUOVO CONGRESSO DI STATO

San Marino. Governo Adesso.sm: i Segretari di Stato si presentano

San Marino. Governo Adesso.sm: i Segretari di Stato si presentano

Conferenza stampa della coalizione vincitrice del ballottaggio del 4 dicembre

SAN MARINO.  Conferenza stampa della coalizione Adesso.sm vincitrice del ballottaggio con la coalizione San Marino prima di tutto,  che ha avuto luogo domenica 4 dicembre.

Presentata la squadra di governo con la nuova composizione del Congresso di Stato nelle persone di:

Nicola Renzi, 37 anni, Repubblica futura.  Segreteria di Stato agli Affari esteri,  Affari Politici e Giustizia. 

Guerrino Zanotti, 54 anni, Sinistra Socialista Democratica. Segreteria di Stato  agli Affari interni, funzione pubblica, rapporti con le Giunte,  semplificazione normativa, affari istituzionali e delega alla pace. 

Zanotti Guerrino

Simone Celli, 34 anni, Sinistra Socialista Democratica.  Segreteria di Stato  alle Finanze, bilancio, poste,  trasporti, programmazione economica

Celli Simone

Andrea Zafferani, 34 anni, Civico 10. Segreteria di Stato per l industria, artigianato e  commercio, lavoro,  cooperazione, telecomunicazioni.

Augusto Michelotti, 66 anni, Sinistra Socialista Democratica.  Segreteria di Stato  al Territorio e ambiente,  agricoltura,  turismo,  protezione civile,  rapporti con l’azienda AASLP, politiche giovanili.

Michelotti Augusto

Franco Santi, 49 anni, Civico 10. Segreteria di Stato  per la Sanità e sicurezza sociale, pari opportunità, previdenza e  affari sociali. 

Marco Podeschi, 47 anni, Repubblica futura.  Segreteria di Stato  per l’istruzione, cultura e  università.  ricerca, informazione, sport,  innovazione tecnologica e  rapporti con l’AASS.

I componenti il nuovo  Congresso di Stato, il governo della Repubblica di San Marino,  hanno una età media poco sopra i quarant'anni.  Il loro primo  dichiarato impegno è quello di lavorare "tutti assieme, maggioranza e opposizione, con umiltà e capacità di ascolto e mediazione, per iniziare a costruire una strada nuova fatta di equità e meritocrazia, di leggi uguali per tutti, di un Paese capace di tutelare il suo territorio e i suoi cittadini, non lasciando indietro nessuno”.

Nessuno di loro ha già fatto una esperienza di governo e tutti  sono stati consiglieri. 

Primo impegno  del nuovo governom concreto ed importantissimo, approvare un 'bilancio tecnico'  per l'anno 2017 in modo da evitare l'esercizio provvisorio.  In primavera poi col primo assestamento si potrà modificare  detto bilancio in base alle scelte politiche della nuova maggioranza.