venerdì 6 gennaio 2017 19:48
BASEBALL PRIMI ACQUISTI

San Marino. Babini e Cherubini subito a disposizione della T&A

San Marino. Babini e Cherubini subito a disposizione della T&A

Interno il primo e lanciatore il secondo

Arrivano da Rimini gli  acquisti di gennaio della T&A San Marino subito a disposizione per l’inizio di preparazione in vista della stagione 2017 di Italian Baseball League.

Comunicato stampa

Sono Riccardo Babini e Tommaso Cherubini i primi due acquisti di gennaio della T&A San Marino. Interno il primo e lanciatore il secondo, entrambi provengono da Rimini e hanno dunque ampia esperienza di Italian Baseball League.

                                                 


Babini compirà 29 anni il prossimo 27 gennaio e ha vissuto finora tutta la carriera con la maglia neroarancio dei Pirati. Il debutto arriva addirittura da minorenne, nel 2005, ma si tratta solo di una manciata di turni in battuta, nei quali peraltro fa registrare il primo battuto a casa e il primo punto segnato. Dal 2007 trova più continuità di impiego, mostra solidità in difesa e non commette errori dal 2008 al 2010 in quello che sarà il ruolo principale della sua carriera, quello di seconda base. Tra il 2011 e il 2013 ha buone cifre anche in attacco, con tanti turni al piatto ed efficacia sulle basi. Nel 2015 vince lo scudetto contro Bologna (4-0) e batte 4/16 nelle quattro partite di finale, mentre nel 2016, qualche mese fa, si deve arrendere all’ultimo atto delle Italian Baseball Series sempre alla squadra felsinea.

                                                                                                                                 

Come Babini, anche Cherubini è noto al pubblico Ibl per la lunga permanenza e l’impiego con Rimini nella massima serie. Due anni in meno (è nato il 9 novembre del 1990), è un pitcher destro che è salito per la prima volta sul monte tra 2009 e 2010 per 6.1 inning totali senza subire punti. Più sostanzioso l’impiego nel 2011, con 8 partite e 11 inning nei quali fa registrare una media di punti guadagnati di 3.27. Dopo un 2012 meno positivo dal punto di vista delle cifre, nel 2013 torna ad avere buonissimi numeri (17.2 inning, 3.06 di media ERA). Il suo miglior anno dal punto di vista statistico è il 2015, quando va al di sotto del due a livello di punti guadagnati (1.72) e lascia al piatto mediamente un avversario a inning (15 in 15.2 riprese). Su questa buonissima scia, disputa un’eccellente regular season anche nel 2016 con due partite vinte, una persa e 2.81 di media ERA. Undici le gare disputate, tre delle quali come partente.
Babini e Cherubini saranno subito a disposizione della T&A