venerdì 19 maggio 2017 23:12
DALLO SCONTRO ALLA COLLABORAZIONE

San Marino. A Forlì preso atto del cambiamento in Repubblica sui reati finanziari transnazionali

San Marino. A Forlì preso atto del cambiamento in Repubblica sui reati  finanziari transnazionali

Si è fatto il punto sulla lotta comune ai crimini finanziari

SAN MARINO. Oggi ha avuto luogo a Forlì un convegno ad alto livello  sul tema dei crimini finanziari transnazionali in Romagna: Riciclaggio, autoriciclaggio, crimini finanziari in Romagna, promosso e organizzato dalla Associazione Legalità Bene Comune,  in collaborazione con l’Osservatorio sulla Legalità di Forlì, con l’Adesione del Presidio di Libera “Placido Rizzotto” di Forlì, del Coordinamento di Libera FC e con il patrocinio del Comune di Forlì e della Regione Emilia Romagna. 

A condurre i lavori il Giornalista Pietro Caruso Direttore di Romagna Web. Dopo i saluti dei rappresentanti del Comune (il Sindaco Davide Drei) e della Regione Emilia Romagna,   sono cominciate le relazioni specifiche affidate al Procuratore della Repubblica di Forlì, Sergio Sottani, al Professore di Economia e membro dell’Osservatorio sulla Legalità Forlì, Giovanni Mazzanti, al Giornalista e Coautore del libro “L’inchiesta Re Nero”, Antonio Fabbri, al Comandante Provinciale Guardia di Finanza Forlì Cesena, Alessandro Mazziotti ed   al Membro  dellla Commissione Parlamentare Antimafia, Davide Mattiello. 

                                            Al microfono il giornalista di L'informazione Antonio Fabbri

I lavori si sono svolti in un clima altamente costruttivo.  Il convegno può essere considerato l'inizio di un percorso nuovo, tracciato dagli operatori del settore, più che dalle istituzioni. Si è rivelato molto  opportuno coinvolgere i giornalisti. Il pubblico, di professionisti e di studenti, si è trovato davanti ad un ventaglio di personalità animate tutte, appunto,  da intenti costruttivi. Ciascuna nel proprio settore. Settore  in cui  ciascuna  svolge un ruolo per il quale riscuote un consenso vero guadagnato attraverso l'esercizio della professione

                                           Al microfono il Procuratore della Repubblica di Forlì, Sergio Sottani

Ne è derivato una amalgama di convinzioni  che fanno capire che le vicende iniziate con il blitz Re Nero nel gennaio 2008 possono essere finalmente superate. Fra Romagna e San Marino si può ristabilire il clima di collaborazione  che  da sempre  ha caratterizzato la  loro storia.  

Apprezzatissima, nella impostazione e nella conduzione,  la ricostruzione degli avvenimenti vista da San Marino, proposta da Antonio Fabbri. La chiarezza e l'onestà  che trasparivano dalla esposizione - in cui  non  è stato sottaciuto nulla  ed attraverso la quale Fabbri ha dato un'interpretazione degli eventi da profondo conoscitore - hanno superato  a piè pari ogni eventuale  diffidenza.  

Il convegno di oggi di Forlì può segnare una svolta. E' un segnale  che viene da chi opera sul campo,  dopo tante tensioni. 

Tutto questo indipendentemente dallo svolgimento dei processi in corso proprio a Forli:  Re Nero (le udienze  sono già state numerose), Varano (ancora nella fase iniziale) e Torre d'Avorio (indagine  non ancora  conclusa). Processi che sono stati richiamati, ma solo per ribadire la volontà comune di mettere fine alle vicende, che li hanno determinati.   

Guarda il video integrale e la fotogallery dell'evento.