domenica 6 agosto 2017 07:45

San Marino. Segnali di apertura al Governo da parte dell'opposizione

San Marino. Segnali di apertura al Governo da parte dell'opposizione
Gian Carlo Capicchioni

L'Informazione di San Marino: Dall’opposizione primi segnali di apertura al Governo: eloquente la dichiarazione del consigliere Psd, Capicchioni


SAN MARINO. Una presa di posizione evidente, chiara, nitida. Una dichiarazione che, nonostante il suo voto negativo alla legge sull’Assestamento di bilancio, sa tanto di apertura politica all’operato del Governo.
Il consigliere Psd, Gian Carlo Capicchioni, ha sorpreso tutti l’altra sera in Consiglio durante il punto più discusso e “odiato” dalle minoranze, quello, appunto, sull’aggiustamento dei conti dello Stato attraverso, anche, l’emissione di
titoli del debito pubblico. Il suo intervento, infatti, è sembrato più una sorta di mano tesa verso la maggioranza, che una vera e propria critica da consigliere d’oppo- sizione. Come, invece, Pdcs e Ps (partiti che col Psd formavano la
coalizione San Marino Prima di tutto) si sarebbero aspettati. “Devo dare atto al Segretario - dice Capicchioni, un passato da ex se-gretario di Stato e un presente da dipendente dell’Ufficio tributario- che nell’incontro di giovedì una
bozza del Pdl era stata distribuita, mancava la cifra chiaramente, non si sapeva se sarebbe stata introdotta oppure no nell’Assestamento, era una ipotesi, ma forse era inevitabile un inserimento di una copertura finanziaria di un indirizzo su come affrontare la situazione (...).