venerdì 25 agosto 2017 23:55
IN SALA ANCHE LA PROTESTA DI RETE

Giornalista di San Marino RTV spintonata da banchiere al Meeting di Rimini

Giornalista di San Marino RTV spintonata da banchiere al Meeting di Rimini
Fermo immagine tratto dal video di San Marino RTV

SAN MARINO. Al Meeting di Rimini nel pomeriggio di oggi 25 agosto 2017, Francesco Confuorti, Presidente e Ad della Advantage Financial, ha spintonato la giornalista di San Marino RTV Francesca Biliotti e l'operatore Fabio Barone dopo che la Biliotti aveva chiesto una dichiarazione a Confuorti al termine del convegno “Advantage Financial - Prospettive globali di crescita e dinamiche dei Piccoli Stati e delle Città-Stato”. Confuorti, come riporta San Marino RTV, ha strappato il microfono dalle mani della reporter e l'ha gettato nella sala.

Alla giornalista e all'operatore di San Marino RTV è arrivata in serata la solidarietà della coalizione di Governo, Adesso.sm, nella nota che riportiamo. A Francesca Biliotti e a Fabio Barone, la solidarietà ed il sostegno anche da parte della redazione di Libertas.sm.

La protesta di RETE durante gli interventi di Confuorti e Wafik Grais

Immagine tratta dal profilo Facebook di Movimento RETE

Durante l'incontro era andata in scena la protesta di un gruppo di aderenti a RETE che, sia all'inizio della conferenza che durante l'intervento di Wafik Grais, Presidente di Banca Centrale di San Marino, avevano iniziato a gridare, cartelli alla mano, 'Giù le mani da San Marino'. Il gruppo è stato poi fatto uscire dalla sala.

Comunicato stampa

In riferimento all'inscrescioso episodio di aggressione alla troupe di RTV verificatosi oggi durante il Meeting di Rimini, la coalizione Adesso.sm intende esprimere il proprio completo sostegno alla giornalista e all'operatore che nell'ambito del semplice svolgimento del proprio lavoro sono stati aggrediti in modo improprio e assolutamente ingiustificato.

Purtroppo in giornata, sempre nella cornice del Meeting di Rimini, si è verificato un altro episodio gravissimo, di spregio dell'attività giornalistica e di estrema maleducazione, da parte del Direttore Generale di Banca Centrale.

La coalizione stigmatizza fortemente il gesto fatto, inappropriato e inaccettabile già di per sé ma ancor più grave da parte di chi ricopre cariche istituzionali di tale rilievo.

Fonte: Adesso.Sm