lunedì 28 agosto 2017 23:20
L'INFORMAZIONE DI SAN MARINO

San Marino. Quel gestaccio che lo rende inadeguato

L'informazione di San Marino

Quel gestaccio che lo rende inadeguato

Marino Cecchetti

Dispiace che il dr. Lorenzo Savorelli non abbia presentato già venerdì le dimissioni dal suo incarico di Direttore Generale della Banca Centrale della Repubblica di San Marino. Con quel gestaccio ha dimostrato di attraversare un momento difficile, sul piano personale, per cui non può continuare a svolgere le mansioni che gli sono state affidate. 

Possiamo accettare che il nome di San Marino venga associato a quella foto? Per altro sono mansioni, le sue, delicatissime in Banca Centrale. Partecipa, con potere consultivo e di proposta, alle sedute del Consiglio Direttivo, l’organismo di gestione della struttura. Dispone l’esecuzione delle deliberazioni assunte da parte del Coordinamento della Vigilanza che addirittura presiede. È a capo del personale con tutto ciò che questo comporta nel coordinamento del lavoro e nella vigilanza su come il lavoro è condotto. Ha il compito di provvedere all’esecuzione delle deliberazioni del Consiglio Direttivo e dei provvedimenti presi in via d’urgenza dal Presidente. Insomma, non può rimanere lì altri cinque anni.

Ad affidargli dette mansioni l’11 marzo 2016 è stato il Consiglio Direttivo che, se non andiamo errati, era composto da: Wafik Grais, Presidente Bcsm, Stefano Bizzocchi Vice presidente Bcsm, Silvia Cecchetti, Giovanni Luca Ghiotti, Francesco Mancini, Aldo Simoncini. Il gradimento del Consiglio Grande e Generale arrivò a tambur battente il 16 marzo 2016, su proposta del Segretario alle Finanze, Giancarlo Capicchioni, della coalizione San Marino Bene Comune cioè: Partito Democratico Cristiano Sammarinese – Noi Sammarinesi, Partito dei Socialisti e dei Democratici, Alleanza Popolare. 

Il gradimento del Consiglio Grande e Generale arrivò a tambur battente il 16 marzo 2016, su proposta del Segretario alle Finanze, Giancarlo Capicchioni, della coalizione San Marino Bene Comune cioè: Partito Democratico Cristiano Sammarinese – Noi Sammarinesi, Partito dei Socialisti e dei Democratici, Alleanza Popolare.

Non si può accettare che il nome di San Marino sia abbinato a quel gestaccio magari riproposto in ambientazioni che non hanno niente a che vedere coi fatti che, a dire dell’interessato, lo avrebbero determinato.