lunedì 11 settembre 2017 08:12
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Cardelli punta il dito contro il Governo: 'Fallimentare il piano sulle banche'

San Marino. Cardelli punta il dito contro il Governo: 'Fallimentare il piano sulle banche'

Nell'intervista di Andrea Lattanzi il capogruppo dei democristiani critica le scelte fatte su Cassa di Risparmio e Asset

Andrea Lattanzi - La Serenissima:Cardelli: “Fallimentare il piano sulle banche / Il capogruppo dei democristiani contesta il governo per le scelte fatte su Cassa di Risparmio e Asset

SAN MARINO. Il governo “deve rivedere completamente le politiche poste sul sistema bancario e finanziario sammarinese” perchè “sono state sicuramente fallimentari” e il Paese “ha bisogno di ripartire”. Questo è il pensiero di Alessandro Cardelli sulla gestione da parte del governo della situazione bancaria. (...)

Alessandro, come ha reagito il Pdcs non appena è venuto a conoscenza del piano industriale di Carisp?
“Il piano industriale di Cassa di Risparmio è stato fatto da un Consiglio d’Amministrazione, al cui interno non c’è nessun rappresentante dell’opposizione, nominato dal governo nello scorso aprile e in questi giorni messo in discussione sempre dal governo, il quale lo ha fatto decadere e lo sostituirà interamente. Innanzitutto c’è un grosso problema di forma perché un piano industriale emesso da un CdA che è stato sfiduciato è un piano industriale che ovviamente ha problemi. Noi del Partito democratico cristiano sammarinese contestiamo i suoi elementi centrali: siamo molto preoccupati per il discorso occupazionale, non si può prevedere un taglio di 71 dipendenti senza ragionare sull’impatto che questo può avere. Il settore bancario deve tornare a crescere ma notizie di questo genere creano un’enorme preoccupazione. Non è di sicuro un piano industriale di crescita ma un piano industriale di recessione, considerando anche la chiusura delle filiali perché bisogna ricordare l’assorbimento di Asset in Cassa di Risparmio. Se già si era a conoscenza della situazione in cui si trovava Carisp, per quale motivo si è voluto comunque fare questa operazione di assorbimento? Noi, sin da subito, abbiamo sollevato moltissime perplessità su ciò che è avvenuto e questo piano industriale dimostra che le politiche portate avanti da governo, Banca Centrale e rappresentanti di Bcsm dentro il CdA di Carisp sono state totalmente fallimentari” (...)