mercoledì 13 settembre 2017 15:05
HA PRESO IL VIA LA SCUOLA FEDERALE

San Marino. Momento felice per la Federtennis

San Marino. Momento felice per la Federtennis

Il presidente federale Christian Forcellini parla del presente e dei progetti futuri

SAN MARINO. Tanta carne al fuoco per la Federazione Sammarinese Tennis che, tra progetti appena avviati e altri da mettere a punto, ma soprattutto grazie ai risultati positivi dei suoi atleti, si gode il momento particolarmente positivo, ben descritto dal presidente Christian Forcellini.


Comunicato stampa
E’ un momento particolarmente positivo per la Federazione Sammarinese Tennis. Lo dicono i risultati, ma lo dice anche l’aria di cambiamenti che si respira e che ha portato alla nascita di progetti importanti. Il riferimento non può che essere alla Scuola Federale Tennis guidata da Corrado Barazzutti, la cui attività è entrata nel vivo proprio in questi giorni.
Una novità sostanziale –sottolinea il presidente della FST Christian Forcellini-, una scelta che si è resa necessaria per fornire una linea di indirizzo e coordinamento importante nell’accompagnare i più giovani nel loro avvicinamento alla pratica del tennis. Ci siamo avvalsi della collaborazione di una figura di prestigio come quella di Barazzutti, che porterà la sua filosofia di insegnamento, attuata attraverso uno staff di professionisti alle sue dipendenze. L’obiettivo di questo progetto, che è aperto a tutti, è quello di riuscire a tirare fuori giocatori da avviare all’agonismo e, per quanto riguarda i sammarinesi, formare ragazzi per la nostra Nazionale. I più meritevoli, infatti, saranno supportati dalla Federazione nel loro percorso”.
In attesa di vedere crescere i giocatori di domani, quelli del presente continuano a regalare belle soddisfazioni. Non solo dal tennis, ma anche dal beach tennis, come dimostrato recentemente ai Campionati Europei a Sozopol, dove i biancazzurri hanno centrato uno storico bronzo Under 18 e sfiorato il podio a livello assoluto maschile.
L’associazione Beach Tennis San Marino sta investendo sui giovani – spiega il presidente Forcellini- e i frutti sono sotto gli occhi di tutti. L’Italia al momento è ancora inarrivabile, ma vedere un Piccolo Paese come San Marino nei primi quattro posti in Europa è sicuramente motivo di grande orgoglio per tutto il movimento”.
Anche nel tennis, a livello giovanile, ci sono belle prospettive e Giulia Dal Pozzo è sicuramente una di queste.
Un plauso va sicuramente a questa Under 12 molto promettente – dice il numero 1 della Federazione Sammarinese Tennis-. La Federazione la sta monitorando in maniera importante. Si sta comportante molto bene nei tornei Tennis Europe Under 12 e ha raggiunto già un buon ranking a livello italiano ed europeo. Da quest’anno si allenerà nella Scuola Federale di Barazzutti e avremo modo di monitorare costantemente la sua crescita”.
Accanto alle nuove speranze, arrivano conferme da chi, già da qualche anno, rappresenta la punta di diamante della Federazione, ovvero Marco De Rossi.
Anche lui si sta comportando bene –spiega Forcellini-. La scorsa settimana ha superato le qualificazioni ad un torneo ITF  Futures ad Hammamet, in Tunisia. De Rossi si allena alla San Marino Tennis Academy, una struttura di eccellenza che abbiamo la fortuna di ospitare a San Marino. I suoi allievi stanno ottenendo risultati importanti in giro per il mondo e sicuramente la STA rappresenta lo sbocco ideale per poter proseguire il percorso agonistico dopo la Scuola Federale”.
Mentre il calendario agonistico si avvicina alla conclusione, si apre una fase importante per definire gli appuntamenti in territorio del prossimo anno. E il presidente Forcellini non nasconde che il sogno sarebbe quello di riportare sul Titano il Challenger ATP che manca ormai da qualche anno.
“Averlo perso rappresenta una sconfitta non solo per noi, ma per tutto il Paese –spiega-. Abbiamo l’obbligo di provare a ristabilirlo e come Federazione siamo al lavoro per riportare a San Marino una manifestazione così importante. Nel frattempo –aggiunge-, stiamo già riconfermando per la prossima stagione l’organizzazione del torneo ITF Junior Under 18 e abbiamo richiesto alla Federazione Europea la possibilità di organizzare un torneo Under 12 e Under 14, così da poter ricoprire tutte le fasce d’età a livello internazionale”.
Anche a livello di impiantistica si lavora per raggiungere obiettivi ambiziosi.
Abbiamo intavolato un discorso con l’ITF –conclude Forcellini- per valutare la possibilità che la Federazione internazionale possa investire risorse per finanziare costruzioni importanti. L’obiettivo sarebbe la realizzazione di un centro tennis nella parte bassa della Repubblica”.

Fonte: CONS