venerdì 3 novembre 2017 06:58
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Giro vorticoso di fatture false, scattano le indagini

San Marino. Giro vorticoso di fatture false, scattano le indagini

L'importo contestato supera i 3,7 milioni

L'Informazione di San Marino : Giro vorticoso di fatture false, il Tribunale indaga / Le verifiche attorno all’attività della Effepi srl, società sospesa a marzo

SAN MARINO. Un giro vorticoso di centinaia di fatture per operazioni inesistenti. Il tutto finalizzato a consentire l’evasione delle imposte ad aziende italiane e del Titano. Fatture false, insomma, per un importo complessivo superiore ai 3,7 milioni di euro. Sulla vicenda sta indagando il tribunale sammarinese. Proprio in questi giorni, su queste pagine, abbiamo dato notizia di un caso che finirà a giudizio il prossimo 16 novembre e riguarda false fatturazioni, legate a ipotesi di reato contestate di bancarotta e truffa allo Stato. Su questo è intervenuto anche l’Ordine sammarinese dei commercialisti ed esperti contabili precisando che uno degli imputati, indicato dall’accusa come consulente commercialista, non è iscritto all’albo del Titano, mettendo in guardia anche verso l’esercizio abusivo della professione e prendendo nettamente le distanze da determinate pratiche. Pratiche che, nonostante l’adeguamento della legislazione e la stretta sull’evasione fiscale anche a San Marino - che ha varato in questi giorni il proprio scudo fiscale ed ha adeguatamente ampliato nel codice penale la fattispecie del reato di evasione - evidentemente in certi casi persistono. Infatti, se le contestazioni della vicenda già a giudizio, che vede imputate tre persone, sono legate a fatti del 2013, sono più recenti, invece, gli episodi su cui la magistratura ha aperto un fascicolo, essendo relativi a fatture per operazioni inesistenti registrate negli anni 2014 e 2015. (...)

leggi l'intero articolo di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 22