mercoledì 8 novembre 2017 08:03
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Passaggio Asset in Carisp: i correntisti dicono no alle obbligazioni

San Marino. Passaggio Asset in Carisp: i correntisti dicono no alle obbligazioni

Il portavoce Bruno Macina: 'Non firmiamo in bianco'

Il Resto del Carlino: Asset, i correntisti dicono no alle obbligazioni / Ennesimo incontro dopo il passaggio a Cassa di Risparmio: "Non firmiamo in bianco"

SAN MARINO. "Aspettiamo da sette mesi e ancora non siamo riusciti ad avere un minimo di chiarezza. Nessuno ci dà risposte". I correntisti di Asset Banca non sono più disposti ad aspettare. Si sono ritrovati lunedì sera, erano circa una settantina, e in tanti hanno posto domande agli avvocati Alessandro Stolfi e Stefano Pagliai che da settimane stanno seguendo la vicenda. Le prime impressioni sul passaggio dei conti correnti da Asset a Cassa di Risparmio non sono esaltanti. Troppi ancora i punti interrogativi che non trovano risposte. "Abbiamo più volte chiesto di vedere il documento – spiega il portavoce dei correntisti Bruno Macina – nel quali ci sono le condizioni del passaggio in Carisp. Ma non ne abbiamo avuto la possibilità e ora di questo se ne occuperanno gli avvocati. E’ un nostro diritto sapere". I timori e i dubbi sono ancora tanti, soprattutto quelli legati alla richiesta da parte di Carisp di firmare un consenso per l’assegnazione al cliente stesso di un’obbligazione emessa da Cassa per importi sopra i 50mila euro. (...)