venerdì 5 gennaio 2018 19:03
GIOCO D'AZZARDO

San Marino. Pippo Baudo, ospite di “Che Tempo che fa”, domenica chieda scusa ai sammarinesi

San Marino. Pippo Baudo, ospite di “Che Tempo che fa”,  domenica chieda scusa ai sammarinesi

Uno spot sbagliato andato in onda, certamente a sua insaputa, nel momento più sbagliato

SAN MARINO. La vigilia di Natale, quando tutte le famiglie dei sammarinesi al completo, come è tradizione quasi trentennale,  giocano a tombola coi biglietti omaggio di Banca di San Marino, ha fatto irruzione a più riprese Pippo Baudo con uno spot che invitava a giocare  nel casinò di Giochi del Titano, a Rovereta. 

Un'intrusione squallida, perpetrata a tradimento, da gente senza scrupoli capace di non fermarsi davanti a nulla per incrementare un mercato tra i più infami attraverso un Ente dello Stato sammarinese approfittando  della Emittente di Stato dello Stato sammarinese. 

Eppure perdura, sulla vicenda, il silenzio delle istituzioni e delle autorità sammarinesi. 

Vi rimedi lo stesso Pippo Baudo che in famiglia ha constatato quanto sia devastante il demone del gioco. Il celebre presentatore  compia il beau geste. Faccia sapere di non riconoscersi nelle persone senza scrupoli che si nascondono dietro il paravento della 'proprietà statale', per indurre i sammarinesi al gioco d'azzardo, in un momento particolare come la vigilia di Natale, festa dei bambini.  Domenica prossima, nel corso della trasmissione "Che Tempo che fa", colga l'occasione per far sapere che  quello spot, mandato in onda in quella circostanza, è lontano  dalla sua persona, lontano dalla immagine vera di presentatore  cui anche i sammarinesi sono affezionati. 

(foto di Pippo Baudo tratta da Il Corriere della Sera Web)