lunedì 8 gennaio 2018 17:42
RETE - MDSI

San Marino. "Cassa di Risparmio: finito il Natale, continuano i bagordi"

San Marino.

SAN MARINO. "Leggiamo con estrema preoccupazione l'indiscrezione secondo cui Cassa di Risparmio si appresterebbe a cedere in blocco i suoi crediti deteriorati". A suonare il campanello d'allarme è un comunicato congiunto di Rete e Movimento Democratico San Marino Insieme, che tornano a puntare il dito contro l'esecutivo. 

Il governo ha sempre detto che il recupero dei crediti deteriorati sarebbe stato curato da una società pubblica sammarinese, all'interno della quale ricollocare parte dei dipendenti del sistema bancario a cui la goffaggine di Adesso.sm ha fatto perdere il posto di lavoro. 
Con un colpo di teatro i dipendenti Asset (ma solo i sammarinesi) vengono riassunti (quasi tutti) in Cassa, ma solo per 3 mesi, poi si vedrà... e gli NPL, il cui recupero avrebbe potuto essere la loro rioccupazione e un introito significativo per lo Stato, viene ceduto a una società estera che pare intanto si prenda un cachet di €50.000 a settimana per fornire a Cassa una strategia per... indovinate? Per gestire gli NPL. 

Leggi il comunicato. 

Leggi anche Piano del governo (agosto 2017) sul rilancio Cassa

Fonte: RETE