giovedì 10 maggio 2018 09:44
L'INFORMAZIONE DI SAN MARINO

San Marino. Il 'cerchio magico' di Savorelli

L'informazione di San Marino

Nuova ordinanza di Morsiani traccia il “cerchio magico” di Savorelli

Antonio Fabbri

La nuova ordinanza di decine di pagine del Commissario della legge Morsiani che sta indagando sul cosiddetto “caso Titoli”, al di là della polemica politica, fa emergere alcuni sviluppi di cronaca.

Il primo è che l’indagine per amministrazione infedele a carico dell’ex direttore Savorelli e dell’ex membro della vigilanza Filippo Siotto, traccia una sorta di “cerchio magico” attorno all’ex direttore, che parrebbe costituire uno staff a lui fedele costituito e pensato già prima della sua nomina e operante fin dal 2016. Emerge anche che le comunicazioni del Direttore, relative a Bcsm e al sistema sammarinese, venivano “condivise” anche con soggetti esterni a Bcsm. Tra questi l’ormai noto Francesco Confuorti. Questo giro di comunicazioni al di fuori di Via del Voltone potrebbe portare anche a contestazioni per la violazione della riservatezza da parte di Savorelli e del suo “cerchio magico” nel quale il magistrato cita Siotto e Mirella Sommella. Non emergerebbero, invece, coinvolgimenti della politica nell’ordinanza. Nella ricostruzione
fatta da Morsiani emergerebbe al contrario l’irritazione di Savorelli e dei suoi interlocutori per le scelte di indirizzo politico fatte dall’Esecutivo fino alla cacciata dell’ex direttore da Bcsm, che ne avrebbe scombinato
i piani.

Intanto il caso è materia di scontro anche in Consiglio dove è emerso che verranno sentiti come testimoni esponenti del Ccr della passata legislatura e di quello attuale.