lunedì 2 luglio 2018 09:52
LA NOSTRA INTERVISTA ESCLUSIVA

A tu per tu con Stefania Garuffi: tra loghi, design e creatività

A tu per tu con Stefania Garuffi: tra loghi, design e creatività

Una persona speciale, con una carriera ventennale alle spalle e una viva voglia di esplorare e sperimentare. Al termine della lettura vorrete conoscerla di persona, garantito!

In questi giorni abbiamo incontrato Stefania Garuffi, intraprendente donna riminese, professionista del mondo del graphic design e della comunicazione, ci ha raccontato la sua storia e come si sviluppa un progetto creativo.

Ciao Stefania, raccontaci qualcosa di te.

"Sono riminese, madre di tre figli Eloisa, Virginia ed Enrico e sposata con Ignazio. Ho avuto da sempre la passione per la grafica e la comunicazione. Iniziai il mio percorso formativo presso l'ISIA di Firenze, dove vissi per 3 anni. Questa scuola mi permise di studiare il mondo della comunicazione e del design del prodotto. Successivamente diventai socia e responsabile del reparto grafico di produzione presso l'azienda "Immaginazione" di Rimini. Dopo 20 anni di esperienza in azienda sentii la necessità di nuovi stimoli, così intrapresi una nuova strada per dare sfogo alla mia parte creativa. Nel frattempo svolsi anche incarichi di rilievo come Strategic Planner presso  “Y2K Comunication" azienda di Milano che aprì una filiale a Rimini.  Ad oggi mi occupo di progettazione e creazione di loghi, naming, web design, consulente creativa come interior design, creatività per advertising, stylist per shooting fotografici e locali, ideazione packaging, progettazione di stumenti di comunicazione correlati come brochure istituzionali, cartellonistica, e altro. In questi anni ho lavorato per tanti clienti tra cui Galvanina, Teddy, Banca di Rimini e così via".

Come avvenne il tuo passaggio da imprenditrice a professionista freelance?

"Durante i miei anni passati in azienda, ebbi modo di apprendere a pieno la parte imprenditoriale del mio settore. Così dopo un lungo periodo di attività, decisi di divenire una libera professionista nel mondo della comunicazione e della grafica. Il periodo passato in azienda fù di fondamentale importanza poichè mi permise di far emergere la parte più operativa di me, a cui successivamente avrei dovuto aggiungere le mie caratteristiche e conoscenze creative. Si creò così un giusto mix tra entrambe le attitudini, che mi permise e mi permette tuttora di continuare nel mio lavoro".

Parlaci di come nasce un progetto creativo e come ti approcci ai tuoi clienti.

"Ogni progetto è un'avventura nuova per me. Devo dire che il primo passo è quello di immedesimarmi totalmente con la realtà con cui dovrò confrontarmi e con le necessità del cliente. Si parte sempre da un concetto a cui dare forma. Un'idea può nascere in differenti modi, sono una persona molto curiosa...questa caratteristica personale me la porto dietro anche nel mio lavoro, immagazzinando concetti ed intuizioni da tutto quello che mi circonda, come ad esempio da esperienze vissute, viaggi, fiere ed eventi, dal web e da tutta la realtà. Ritengo di possedere molta memoria visiva...utile per la mia professione. Una volta focalizzata l'idea principale, comincio ad elaborarla tenendo conto di fari fattori. Ad esempio durante la progettazione di un logo mi proietto sempre di diversi anni in avanti. L'obiettivo è far si che il progetto sia al passo con i tempi e sempre attuale anche durante gli anni a venire. Presento così i miei lavori ai clienti, spiegando e illustrando il concetto che sta alla base e l'obiettivo che si vuole raggiungere".

Che rapporto hai con i tuoi clienti?

"Devo dire che si fidano di me…molto probabilmente dovuto dal fatto che adoro dialogare per capire a pieno le loro esigenze. Sviluppiamo assieme le cose...so dove devo portarli e nel rapporto con loro si lasciano condurre. Capita di partire con dei concetti, terminarli e rendersi conto solo alla fine che la strada da percorrere era totalmente diversa e così si riparte. Tutto questo è supportato dalla forte passione che trasmetto in ogni progetto. Questa mia caratteristica mi permette di costruire con i clienti un rapporto che va al di là del lavoro e che si trasforma in una vera e propria amicizia".

C'è un progetto che hai curato a cui sei particolarmente legata?

"Sono legata a tutti quelli che ho sviluppato e di ognuno custodisco qualcosa che mi ha segnato. Ma tra tutti ce ne sono due che mi piace sottolineare. Vale a dire il mio primo progetto che ho gestito e che tuttora continuo a seguire creando nuovi strumenti, cioè "Pollo & Friends" e tra i più recenti, il ristorante "Ferramenta" di Santarcangelo, dove ho curato per intero il brand, le innumerevoli etichette della bottega e tutti gli strumenti di immagine del noto ristorante".

Tra i numerosi lavori che hai seguito, hai avuto un focus particolare sul settore del food. Secondo te come si sposa e che importanza ha la grafica e la comunicazione in questo ambito al giorno d'oggi?

"Il settore della ristorazione ha subito negli ultimi anni un'evoluzione importante. Ad oggi sono presenti numerose attività e nuove idee imprenditoriali all'avanguardia che si sono sviluppate fortemente anche nel nostro terrirorio. Basti pensare alle aperture di ristoranti in franchising, di take away, di servizi di consegne a domicilio. Attività da lungo tempo presenti nelle grandi città, che necessitano di una comunicazione smart e d'impatto. Il cliente quindi deve percepire anche attraverso un logo e da ciò che lo circonda, il tipo di prodotto che il ristorante vuole offrire". La comunicazione deve seguire quindi di pari passo le nuove tendenze che si stanno sviluppando in ambito culinario".

Hai qualche passione in particolare?

"Tra tutte direi il mondo dell'arte e di tutto quello che vivo. La realtà tutta è la mia grande fonte di ispirazione, non solo viaggiare".

Hai un segreto su come affrontare ogni giorno con passione tutte le attività che segui?

"Anche se mi sono occupata di numerosi progetti non mi sento mai arrivata e ho sempre voglia di imparare. Penso che sia necessario inoltre reinventarsi quotidiamente. Questo porta ad un evoluzione e ad un forte sviluppo della mia parte creativa".

Abbiamo notato che hai collaborato con il famoso comico Paolo Cevoli, che esperienza è stata?

"Ho progettato e sviluppato diverse campagne pubblicitaria per i suoi spettacoli e non solo, compreso il sito web. Paolo è una persona simpaticissima ma anche molto puntigliosa. Diciamo che l'ho conquistato da subito e si fida molto di me!"

Quali sono i tuoi progetti futuri? C'è qualcosa che vorresti portare avanti?

"Mi sto focalizzando sempre più sul settore dell'arredo di interni. L'Interior Design è molto affine al mio mondo ed essendo una delle mie grandi passioni cerco di assecondarla e approfondire con diversi progetti anche questa area professionale.  Un obiettivo che voglio inoltre portare avanti è quello di lavorare a stretto contatto con i giovani. Penso che loro possano apprendere da me determinate caratteristiche che ho acquisito dopo tanti anni di lavoro, ma allo stesso tempo anche io voglio imparare da loro. Quindi un doppio processo di crescita per entrambi, ammiro molto come i giovani si approcciano al mondo della comunicazione e della grafica".

Grazie Stefania per l'intervista e buona fortuna dalla redazione di Libertas.sm

stefaniagaruffi.it

M. +39 339 2175801