martedì 18 settembre 2018 12:56
PROSSIMA SETTIMANA ARRIVA IL MALTEMPO AUTUNNALE

San Marino. Meteo: lento declino dell'Anticiclone, i fronti perturbati spingono da nord

San Marino. Meteo: lento declino dell'Anticiclone, i fronti perturbati spingono da nord

 

L'Anticiclone subtropicale resiste, nonostante la sempre più ingombrante presenza di un vasto vortice ciclonico presente a nord dell'Inghilterra, il quale si sposterà verso il nord della Scandinavia nelle prossime ore, dando un primo scossone agli assetti meteorologici europei. La presenza di questo vasto campo depressionario si farà sentire solo marginalmente, l'infiltrazione di correnti atlantici sull'Italia venendo a contatto con l'aria calda ed umida presente al suolo genererà la formazione di nuvole a carattere temporalesco su Alpi, Prealpi e Appennino con sconfinamenti verso la Pianura Padana,l'Emilia-Romagna e dunque verso la Carpegna (non si esclude anche verso San Marino) nel corso delle prossime 48 h.
Sono i primi segni di un cedimento strutturale dell'Anticiclone ormai imminente.
Un nuovo scossone all'Anticiclone ci sarà tra la seconda parte di venerdì 21 e sabato 22 settembre quando transiterà sulla Germania un fronte perturbato alimentato da aria fredda nord Atlantica, in quale impatterà sulle Alpi, creando instabilità al centro-nord Italia e San Marino nel corso della giornata di sabato 22. La temperatura subirà inoltre un primo importante calo.

Nel corso della giornata di domenica 23 la perturbazione dalla Germania scivolerà verso i Balcani, dunque ci attende un generale miglioramento, ma sarà solo temporaneo tra lunedì 24 e martedì 25 settembre si avrà un nuovo importante sfondamento delle correnti atlantiche depressionarie ai danni del margine orientale della cella anticiclonica, con un ulteriore calo termico e un generale peggioramento. 
Nel prossimo aggiornamento entreremo nel dettaglio.