giovedì 18 ottobre 2018 16:12
POLITICA

San Marino. La riflessione di Fausta Morganti sull'attuale situazione politica della Repubblica

San Marino. La riflessione di Fausta Morganti sull'attuale situazione politica della Repubblica

"Abbiamo creduto in molti che trascorso il periodo nero ci sarebbe potuta essere un po' di pace. Ci siamo dovuti accorgere che al di là delle facce oneste dei giovani governanti, nuovi di zecca e con molte speranze, agiscono forze neanche troppo occulte che continuano a compromettere un sano sviluppo del Paese"

SAN MARINO La forza di chi vuole cambiare davvero le cose la si trova nel coraggio delle proprie scelte, non nella rabbia e nei rancori del passato. Oggi più che mai la Repubblica ha bisogno di una politica sana. Ce lo ricorda molto bene Fausta Morganti in un'emozionante comunicato che invito a leggere con attenzione

Mai guardare indietro con rabbia....guardare avanti concoraggio....mai...mai...mai...sognare in piccolo.......

 Non ricordo se fosse uno dei tanti slogan del ' 68 o addirittura una canzone dei Beatles o dei Rolling Stones, ma quel "guardare avanti con coraggio"  mi suggerisce che sì, bisogna avere il coraggio e forse  l'ardire di riprendere carta e penna.

Non si può tacere di fronte alla grave situazione politica che i media restituiscono quotidianamente alle nostre coscienze. Non soltanto informazione locale su San Marino, le sue banche, la sua giustizia, la  crisi economica e finanziaria. Tutto ciò è direttamente correlato con quanto ci circonda e sta accadendo in Europa e nel mondo e dunque al senso di incertezza e di precarietà che sembrano caratterizzare il nuovo millennio.

Certamente non siamo più noi una isoletta felice, riparata dalla tempesta, e se fino a poco tempo fa, molti ci conoscevano come una simpatica curiosità della storia, oggi siamo conosciuti  per la nostra presenza in molti organismi internazionali, per avere voce in capitolo  al pari degli altri Stati, ma anche per aver rischiato di essere  nella lista nera dei  paradisi fiscali e per quei dolorosi scandali finanziari, che ancora ci segnalano come oggetto di desiderio di personaggi con pochi scrupoli.

All'interno sappiamo anche che abbiamo perso una delle peculiarità del piccolo Stato: la stabilità politico-istituzionale e la ricchezza di una sedimentazione giuridico-istituzionale, preziosa per far mettere radici a una comunità, per renderla solidale e solida.

Leggi il comunicato integrale

Fonte: Varie