mercoledì 5 dicembre 2018 22:54
PRECISAZIONE

San Marino. Caso Data Print Grafik Spa, intervengono i legali

San Marino. Caso Data Print Grafik Spa, intervengono i legali

Non vi è stato nessun “blitz” da parte della proprietà la quale non ha fatto altro che procedere nel lavoro già programmato e comunicato alle autorità competenti

SAN MARINO Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa diffuso dai legali della DATA PRINT GRAFIK S.P.A  sulle notizie  apparse sugli organi di stampa in questi ultimi giorni


Tutto falso e diffamatorio, altri costi a carico della collettività, adiremo le vie legali a tutela della nostra serietà ed onorabilità.

Apprendiamo davvero con grande stupore ed amarezza i contenuti delle dichiarazioni riportate dagli organi di stampa gravemente lesive e diffamatorie oltre che evidentemente false e tendenziose.
Premettiamo di operare nell’ambito del territorio della Repubblica di San Marino sin dall’anno 1987 con ottimi risultati e grandi soddisfazione che hanno permesso alla società di adempire puntualmente ad ogni obbligazione, tassa e tributo. Inoltre è doveroso specificare che non abbiamo mai ricevuto alcuna sanzioni per violazioni amministrative e/o irregolarità tributarie essendo l’azienda sempre stata puntuale nei pagamenti di tutte le tasse, gli oneri sociali e i contributi nonché delle spettanze dei dipendenti e dei fornitori.
L’azienda negli ultimi anni ha, purtroppo, subito una forte riduzione della produzione a causa, oltre che della nota crisi generale, anche dell’avvento delle stampanti laser in sostituzione delle stampanti ad impatto per moduli che era il core business della Data Print Grafik, costringendo l’azienda ad una sistematica riduzione del personale che, a seguito anche di scissioni aziendali, da circa 45 dipendenti iniziali si è ridotta a poche unità.
Nell’estate scorsa, a seguito di quanto sopra, la proprietà ha comunicato ai dipendenti la volontà di chiudere lo stabilimento, con l’intento di trasferire la restante produzione presso l’Azienda Modulsnap Srl  di Coriano , garantendo, coerentemente con il proprio modo di fare imprenditoria, a tutti i dipendenti della Data Print Grafik il posto di lavoro nonché la stessa remunerazione percepita nella Repubblica di San Marino. Non eravamo obbligati ma lo abbiamo fatto anche se sarebbe costato molto di più.
Nonostante quanto sopra i dipendenti hanno rifiutato l’offerta rilanciando, tramite il sindacato, ulteriori richieste del tutto inaccettabili, compreso la richiesta di potere usufruire del calendario e dell’orario di lavoro vigente a San Marino.


La società, pertanto, non ha fatto nessun “passo indietro” come riportato dal sindacalista Paride Neri della CSDL, bensì sono stati i dipendenti ed i sindacati che inspiegabilmente hanno rifiutato la generosa proposta offerta dalla proprietà.


Questo rifiuto, frutto di un inspiegabile comportamento avallato dai sindacati, comporterà, tra l’altro, ulteriori costi a carico della collettività sammarinese facilmente evitabili se solo i dipendenti avessero accettato la proposta di lavoro.
Stante quanto sopra, pertanto, non vi è stato nessun “blitz” da parte della proprietà la quale non ha fatto altro che procedere nel lavoro già programmato e comunicato alle autorità competenti (Ufficio del lavoro), volto al trasferimento dei macchinari presso l’azienda Modulsnap Srl di Coriano. Piuttosto occorre rendere noto che lunedì 3 dicembre alla ripresa del lavoro i dipendenti, trovando lo stabilimento sporco e in disordine a causa dello smontaggio di una rotativa, si sono inspiegabilmente rifiutati di pulire e mettere in ordine costringendo la società a rivolgersi ad una agenzia di pulizie esterne con ulteriori costi a suo carico, oltre che altri comportamenti negligenti dei propri doveri e oltraggiosi per i terzi, a causa dei quali siamo già stati costretti ad adire le vie legali.
Questi sono i fatti facilmente dimostrabili e documentabili che verranno comprovati nelle competenti sedi nelle quali non mancheremo di adire anche contro gli autori della falsa rappresentazione della verità, signori Paride Neri e Santolini Emanuel e per le false e denigratorie asserzioni rilasciate agli organi di stampa.
Tanto si doveva.

DATA PRINT GRAFIK SPA
 

 

X

Fonte: Varie