giovedì 6 dicembre 2018 07:20
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Cittadinanza e obbligazioni Asset accendono discussioni in aula

San Marino. Cittadinanza e obbligazioni Asset accendono discussioni in aula

L'informazione di San Marino: Cittadinanza e obbligazioni Asset accendono discussioni in aula.

SAN MARINO. Cittadinanza ed obbligazioni subordinate Asset sono stati i principali temi discussi ieri in Consiglio. Tra critiche dell’opposizione e spiegazioni della maggioranza. Cittadinanza
Col primo punto, e cioè il progetto di legge di iniziativa popolare giunto in Aula in prima lettura, si sta cercando di eliminare l’obbligo di rinuncia alla cittadinanza di provenienza per ottenere quella sammarinese; rinuncia, peraltro, non prevista nella maggior parte dei paesi europei, come spiega la relazione allegata al Pdl. Altro punto cruciale del Pdl l’abbassamento del numero degli anni di dimora continuativa sul Titano: da 25 anni a 15 anni per gli stranieri e da 15 anni a 10 per i coniugi di sammarinesi. Alessandro Mancini, Ps, si dice favorevole al Pdl, ma lamenta: “C’è troppa confusione sulle residenze”. Velenoso Davide Forcellini, Rete: “Non vorrei che la maggioranza cercasse di assicurarsi voti nuovi alle prossime elezioni”. Altro tema sviluppato in Consiglio e sempre legato alla cittadinanza quello dell’altro Pdl di iniziativa popolare, sulle Giunte di Castello, sul riconoscimento del diritto di elettorato attivo e passivo ai cittadini stranieri residenti. (...)