giovedì 6 dicembre 2018 07:06
RASSEGNA STAMPA

San Marino. In commissione il "Caso Guidi" da cui scaturì il teorema sul "Colpo di Stato"

San Marino. In commissione il
Guido Guidi

L'informazione di San Marino: In commissione il "Caso Guidi" da cui scaturì la costruzione del teorema sul "Colpo di Stato"Dalla proroga dell’incarico, alla lettera anonima circa il reclutamento di un nuovo giudice di appello ai ricorsi amministrativi, tutto concorse a elaborare un quadro di sospetti.

SAN MARINO. I verbali della Commissione affari di Giustizia, a distanza di quasi un anno, fanno capire molte dinamiche. Compresa la costruzione di un teorema autoalimentato dalla segretezza nella quale la politica ha trovato sponda per fare crescere una rappresentazione distorta di quanto accaduto. Oggi quelle situazioni vanno lette inevitabilmente alla luce dell’evoluzione delle vicende, anche giudiziarie, innescate proprio da quelle azioni e che in buona parte, e nei tratti fondamentali, smentiscono il teorema costruito nell’ambito di una situazione che si voleva tenere nascosta. E’ il caso del pensionamento di Guido Guidi, probabilmente non simpatico a molti in tribunale, il cui incarico alla fine non venne comunque prorogato. Il punto focale, tuttavia, è che la vicenda che viene descritta in Commissione affari di Giustizia dall’ex Dirigente come il “sintomo” del fatto che “la storia si ripete”, richiamando un altro periodo di difficoltà per il tribunale, tra il 2004 e il 2006, facendo collegamenti di Guidi con i “mazziniani”, ricollegando la sua posizione a una lettera anonima sul bando per il reclutamento di un nuovo giudice di appello, e accusando lo stesso Guidi di minacce e abuso di ufficio verso un cancelliere. Una ricostruzione che raccolse le perplessità della maggioranza in Commissione, mentre riscontrò l’appoggio acritico e il recepimento da parte dell’opposizione. (...)

Leggi l'articolo integrale di L'informazione pubblicato dopo le 22