lunedì 31 dicembre 2018 07:15
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Cecchetti sull'Antimafia: "C'è dell’arretrato da smaltire"

San Marino. Cecchetti sull'Antimafia:

L’arretrato da smaltire

Il consigliere Federico Pedini Amati (Movimento Democratico San Marino Insieme) giovedì scorso si è dimesso da presidente - e da membro - della “Commissione sul Feno- meno delle Infiltrazioni della Criminalità Organizzata” (in breve Antimafia). L’Antimafia è una delle commissioni alla cui presidenza si usa nominare un consigliere dell’opposizione. Le dimissioni di Pedini Amati arrivano quando, in Commissione, è ancora aperto il caso Matteo Messina Denaro.
Un caso di cui si è venuti a conoscenza nel giugno 2017 quando i consiglieri della Commissione appartenenti alla maggioranza hanno presentato un’interpellanza in Consiglio Grande e Generale. Così si è saputo che l’Italia ha chiesto a San Marino di collaborare alle indagini su certi contatti fra uomini del ‘padrino’ ed un professionista sammarinese. L’interpellanza, però, non è mai arrivata in CGG perché l’Ufficio di Presidenza ha stabilito che se ne occupasse dapprima il Tribunale.
In Tribunale, il caso, a che punto è? (...)

Articolo tratto da L'informazione di San Marino

Leggi l'articolo integrale di Marino Cecchetti pubblicato dopo le 21