lunedì 7 gennaio 2019 10:48
CALENDARIO CARISP 2019

Alla scoperta del grande patrimonio artistico di Cassa di Risparmio

Alla scoperta del grande patrimonio artistico di Cassa di Risparmio

 

Carisp ha raccontato 13 sculture all'interno del proprio calendario 2019. Pubblicati anche mini documentari sul web totalmente made in San Marino, dalla produzione alle voci narranti

 

Come esseri umani e come sammarinesi tendiamo spesso e volentieri a sottovalutare e a dare poca importanza a quello che abbiamo mentre sovrastimiamo ciò che ci manca. Siamo fatti così, in parte a causa dell'indole umana stessa, in parte per la nostra cultura.

E così, ad esempio, raramente conosciamo i tesori artistici che si celano nei nostri musei o palazzi. Oppure non sappiamo quante eccellenze nell'economia, nella musica, nell'arte, nello sport popolano la nostra repubblica. 

Per questo motivo raccontare tutto ciò è doppiamente prezioso: consente di aprire gli occhi anche a chi non vuole vedere e dà il giusto risalto alla bellezza e alla ricchezza di cui possiamo (ancora) godere quotidianamente.

È ciò che ha fatto la Cassa di Risparmio di San Marino con il calendario 2019, destinato ai clienti dell'istituto ma non solo. 

Quest'anno i 12 mesi sono dedicati ad altrettante sculture, più una in copertina, che l'istituto ha collezionato nel corso dei decenni e che sono esposte all'interno delle proprie sedi oppure in luoghi pubblici simbolo: Testa addormentata di Igor Mitoraj, Cardinale di Giacomo Manzù, Acrobata di Innocenzo Vigoroso, Cristo risorto e Ragazza al bar di Leonardo Lucchi, Maternità di Antonio Merente, Cavallo Rampante di Aligi Sassu, Danzatrice araba, Fabrizia e Grande Nudo Femminile di Francesco Messina, Maternità di Angela Micheli, Le madri di Jorio Vivarelli, Vescovi di Floriano Bodini. Una piccola parte dell'importantissimo patrimonio artistico di proprietà della banca.

Clicca qui per visualizzare le 12 opere protagoniste del Calendario

 

Già il nome del calendario, “L'emozione scolpita, s/cultura r/accolta 2019”, dice molto sull'intento con cui Cassa, per mezzo dei propri Ufficio Marketing e Comunicazione Esterna, ha dato vita al progetto. C'è la voglia, certamente, di puntare il faro su di un importante patrimonio che è di tutti i sammarinesi, a maggior ragione oggi che Carisp è ormai interamente di proprietà dello Stato, ma anche di raccontare e spiegare ai più perché queste opere sono così importanti e cosa l'artista ha voluto trasmettere.

Il Grande Nudo Femminile di Francesco Messina occupa la retrocopertina del calendario

 

E per fare ciò l'istituto ha ben pensato di illustrare le 13 opere con altrettanti brevi video che sono visibili sul sito web della Cassa. Una sorta di mini documentari, in cui esperti d'arte traducono in parole e sentimenti le forme e le sagome che gli artisti hanno dato a materiali come pietra e bronzo. Su ogni pagina del calendario è presente un QR Code che può essere scannerizzato tramite smartphone ed aprire così il video collegato. Non solo. Sul sito della banca per ogni opera è possibile leggere anche una scheda descrittiva, con ulteriori informazioni e approfondimenti sulle opere e sugli artisti.

Un altro valore aggiunto è che il prodotto è totalmente made in San Marino. Anche qui parliamo di eccellenze sconosciute ai più. Per il calendario le foto sono di Paolo Crocenzi, mentre i video sono ripresi e montati da Luca Lazzari e diretti da Fabrizio Raggi. Al loro interno le colonne sonore sono di docenti e allievi dell'Istituto musicale sammarinese – che con la banca sta portando avanti il progetto  “Musica in Cassa” - mentre i testi sono narrati da esperti sammarinesi come Paolo Rondelli, Francesca Michelotti, Leo Marino Morganti, Patrizia Di Luca.

Fabrizio Raggi e Luca Lazzari al lavoro

Fabrizio Raggi e Luca Lazzari all'opera

 

Un modo di fruire l'arte diretto e semplice ma allo stesso tempo efficace che sta riscuotendo molto successo, anche tra gli stessi artisti o i loro eredi. Sono diverse le fondazioni che hanno contattato Cassa di Risparmio per complimentarsi, altri stanno valutando di tornare a San Marino con mostre o  progetti diversi. Anche la stessa banca sta cercando di coinvolgere le scuole del Titano ed estendere il profondo messaggio del progetto ai giovanissimi sammarinesi.

Messaggio che, sfogliando il calendario o osservando i video, arriva poderoso anche agli occhi più inesperti: c'è tanto bello intorno a noi. Fermiamoci e godiamocelo.