domenica 13 gennaio 2019 07:26
RASSEGNA STAMPA

San Marino. "Rifiuti, porta a porta da estendere. Necessario secondo centro raccolta"

San Marino.

"Rifiuti, porta a porta da estendere. Necessario secondo centro raccolta"Podeschi, segretario ai rapporti con l’Aass, illustra la relazione del dirigente sull’aggiornamento del Servizio rifiuti che sarà portata in Consiglio.

Nel corso dei lavori consiliari che inizieranno il 16 gennaio il segretario con delega ai rapporti con l’Aass leggerà in Aula la relazione del dirigente Pier Paolo Ciavatta in merito all’aggiornamento del Servizio di Igiene Urbana. Ecco i passaggi più interessanti della relazione.
Piano San Giovanni
“Il 3 maggio 20 18 è stato presentato alla Commissione Politiche Territoriali (Cpt) la richiesta di avvio della procedura di Piano Particolareggiato del Centro di Raccolta di San Giovanni. Il Piano prevede interventi in zona urbanistica servizi ed interventi relativi all’attività di compostaggio in zona agricola come da delibera di orientamento della Cpt. (...)

Impianto di Compostaggio
“Si precisa che l’impianto di compostaggio è necessario per il completamento della raccolta porta a porta dell’organico, nel rispetto delle prescrizioni europee e degli impegni assunti nei confronti dell’Emilia Romagna, che prevedono la riduzione dei rifiuti organici conferiti presso impianti di smaltimento e la loro lavorazione nelle vicinanze del luogo di produzione nel rispetto del principio di autonomia e di prossimità". (...)

Tariffa puntuale
“L’obiettivo del passaggio dall’attuale sistema tributario alla tariffazione puntuale mediante la contabilizzazione dei contenitori è raggiungere il pareggio di bilancio secondo il principio ‘chi inquina paga’". (...)

Secondo Centro di Raccolta
“L’estensione della raccolta porta a porta necessiterà di un secondo Centro di Raccolta per la gestione dei rifiuti differenziati (plastica, carta, cartone, metalli, vetro). Il secondo centro di Raccolta per l’estensione della raccolta porta a porta su tutto il territorio, deve essere necessariamente ubica-to nel Castello di Serravalle, preferibilmente in area industriale, avente superficie minima di 1.000 mq al coperto e possibilmente di un adeguato spazio esterno". (...)

Centro del Riuso
“Il progetto del Centro del Riuso nasce nel novembre 2016 a seguito di un monitoraggio svolto da Aass dei flussi di rifiuti in arrivo presso il Centro di Raccolta di San Giovanni quantificando quanti di tali rifiuti potevano essere destinati al recupero e riuso, valutando in aggiunta la qualità dei materiali e degli oggetti di scarto". (...)

 Tratto da L'informazione di San Marino