sabato 2 febbraio 2019 11:51
PRIMO REPORT

Il Fondo Monetario Internazionale fotografa - impietosamente? - San Marino

Il Fondo Monetario Internazionale fotografa - impietosamente? -  San Marino

Capo Missione Nir Klein

Fondo Monetario Internazionale. Dichiarazione conclusiva del personale della Missione Articolo IV del 2019 nella Repubblica di San Marino (capo delegazione Nir Klein) al termine dei lavori protrattasi dal 23 gennaio al 1° febbraio 2019. 

La sfida principale di San Marino è di restituire urgentemente la propria economia a un percorso sostenibile di crescita e prosperità. Ciò richiede un'immediata attuazione di un pacchetto completo di azioni politiche volte a stabilizzare il sistema bancario e ripristinare l'offerta di credito salvaguardando nel contempo le finanze pubbliche. La priorità dovrebbe essere data al riconoscimento delle perdite e alla ricapitalizzazione delle banche in anticipo, riducendo rapidamente i costi operativi e i prestiti in sofferenza (NPL) e rivedendo la vigilanza e la governance del settore bancario. Sono necessari anche un risanamento di bilancio sostenibile e favorevole alla crescita e continue riforme strutturali per garantire la sostenibilità del debito pubblico, migliorare la competitività e promuovere la crescita potenziale.

Relazione suddivisa in dieci punti: 

Rischi significativi richiedono azioni politiche immediate
1. Le prospettive di crescita di San Marino sono appesantite da problemi legacy e rischi al ribasso.
2. È urgentemente necessario spostare l'economia verso un percorso di crescita sostenibile.

Ripristinare il ruolo del sistema bancario nell'economia
3. Il sistema bancario è vulnerabile su più fronti.
4. È urgentemente necessario un approccio su più fronti per ripristinare la redditività del settore bancario: Migliora la gestione della liquidità; Riconoscere le perdite e ricapitalizzare le banche in anticipo; Migliora l'efficienza e la sostenibilità; Accelerare la risoluzione NPL; Rafforzare il controllo e la governance del settore finanziario.

Salvaguardare le finanze pubbliche e ridurre i rischi fiscali
5. Il costo della riparazione del sistema bancario continua a gravare pesantemente sulle finanze pubbliche.
6. I rischi fiscali sono esacerbati dagli impegni dello Stato nei confronti del sistema bancario.
7. Una strategia fiscale globale è fondamentale per garantire la sostenibilità del debito pubblico, ricostruendo gradualmente i buffer di bilancio: Reddito; Spesa.
8. Migliorare la capacità di gestione del debito e diversificare le fonti di finanziamento sovrane contribuirebbe a ridurre i rischi fiscali.

Sostenere le riforme strutturali per stimolare la crescita economica
9. La salvaguardia dello slancio riformatore favorirebbe lo sviluppo futuro e migliorerebbe le prospettive di crescita a medio termine: Migliorare ulteriormente l'ambiente aziendale; Rafforzamento dell'offerta di lavoro.

Migliorare ulteriormente la fornitura di dati per la sorveglianza
10. Sono stati compiuti progressi nel miglioramento della fornitura di dati.

Leggi l'intero testo della  dichiarazione conclusiva