venerdì 15 marzo 2019 07:47
RASSEGNA STAMPA

Comma giustizia, si abbassano i toni anche le distanze rimangono

Comma giustizia, si abbassano i toni anche le distanze rimangono

Comma giustizia, si abbassano i toni anche le distanze rimangono

Consiglio, maggioranza e opposizione cercano di tenere bassi i toni. Renzi: “Nuova ripartenza”. Ma c’è chi non ce la fa

La giustizia, come le banche, è da sempre uno dei temi caldi, che infuoca il Consiglio. Ieri, però, maggioranza e opposizione hanno cercato di tenere i toni bassi, nonostante qualche intervento apparso decisamente urlato, probabilmente favorito anche dall’assenza di “ordinanze ad orologeria”. Ad aprire il dibattito è stato il segretario alla Giustizia, Nicola Renzi, che si è soffermato sul ritardo nell’analisi della relazione sullo Stato della Giustizia. “Il comma - ha detto Renzi - è rimasto per lungo tempo aperto in Consiglio Giudiziario Plenario, proprio nell’ambito della discussione in Commissione sulla relazione del 2016, che da allora non completò mai il suo iter. Circa le mozioni di sfiducia nei miei confronti da parte dell’opposizione, sono convinto di aver operato nella più totale buona fede, con l’unico interesse di risolvere i problemi”. Quindi la precisazione rispetto alla revoca del precedente magistrato dirigente Pierfelici. (...)

Tratto da L'informazione di San Marino