venerdì 15 marzo 2019 16:13
CONSIGLIO GRANDE E GENERALE

"Urgente intervenire per riformare il codice di procedura penale"

"Urgente intervenire per riformare il codice di procedura penale".

Lo afferma un Ordine del giorno della maggioranza approvato, nella seduta notturna, dal Consiglio Grande e Generale.

Nella seduta odierna il Consiglio Grande e Generale riprende l'esame delle istanze d'Arengo rimaste all'ordine del giorno, ne vengono approvate due su cinque.

Respinte con voto palese le due istanze in tema di territorio: la n. 16  “Per la realizzazione in località Gualdicciolo (Castello di Acquaviva) di un nuovo portale d’ingresso sul confine di Stato”, ritenuta superata e attuata dal Segretario di Stato Augusto Michelotti, e la n. 17  “Per l’attivazione di un sistema sanzionatorio riguardo alle violazioni di principi, regole e comportamenti previsti dalla vigente normativa in materia ambientale nonché dal Codice Civile e dal Codice Etico”, poiché, motiva l'orientamento contrario il Segretario, quanto richiesto è già previsto dalle norme.

Leggi il comunicato integrale. 

Sono intervenuti

Guerrino Zanotti, Segretario di Stato per gli Affari interni

Alessandro Izzo, Ssd 

Matteo Ciacci, C10 

Davide Forcellini, Rete 

Iro Belluzzi, Psd 

Francesco Mussoni, Pdcs

Gian Matteo Zeppa, Rete 

Roberto Giorgetti, Rf 

Pasquale Valentini, Pdcs 

 Roberto Joseph Carlini, Ssd

 Guerrino Zanotti, Sds Affari interni 

 Matteo Ciacci, C10 

Giuseppe Maria Morganti, Ssd 

Francesco Mussoni, Pdcs 

Gian Matteo Zeppa, Rete

 Mimma Zavoli, C10

Fonte: Agenzia Dire