Luogo:
Palazzo Graziani
Data:
il 12/04/2019
Calendario
giovedì 11 aprile 2019 11:22
L'INCONTRO

"La questione sociale e l'Europa che verrà", un convegno a Palazzo Graziani

"E' per domani, venerdì 12 aprile, alle ore 17.30 presso Palazzo Graziani (San Marino Città), l'appuntamento con il Convegno "La questione sociale e l'Europa che verrà", promosso dall'associazione culturale Laboratorio Democratico".

 
Ne da notizia l'associazione culturale LabDem, che aggiunge "L'iniziativa, che si inserisce nell'ambito del progetto di formazione politica "Scuola della Democrazia", prevede lo svolgimento di una tavola rotonda - moderata dal giornalista Davide Giardi - a cui parteciperanno:
- Nicola Renzi, Segretario di Stato per gli Affari Esteri e Politici;
- Giorgio Benvenuto, Presidente della Fondazione Bruno Buozzi e già Segretario Generale Uil;
- Salvo Andò, esperto di diritto costituzionale e già Ministro della Difesa;
- Giuseppe Maria Morganti, Presidente Gruppo Consiliare SSD.
 
L'idea - maturata tra i due conflitti mondiali e simbolicamente e culturalmente lanciata nel 1941 con il Manifesto di Ventotene "Per un'Europa libera e unita" elaborato da Altiero Spinelli e Ernesto Rossi - di riunire gli Stati del continente europeo all'interno di una unica organizzazione sovranazionale, ancora oggi a distanza di alcuni decenni dalla sua genesi, rappresenta una delle più straordinarie intuizioni politiche, a tal punto straordinaria da aver assicurato un lunghissimo periodo di pace, benessere, prosperità e solidarietà alle popolazioni europee, come mai era accaduto antecedentemente.
 
L'idea di un'Europa "libera e unita" è ancora assolutamente attuale e, nonostante la crescente diffusione di un sentimento ostile nei confronti dell'Unione Europa che trae origine da molteplici fattori di natura politica, economica, sociale e culturale, va proseguito e rafforzato l'impegno teso a fornire una prospettiva seria, credibile e concreta, al grande progetto di integrazione europea.
 
Indubbiamente la serietà, la credibilità e la concretezza di questa prospettiva passano attraverso una riforma sostanziale dell'architettura politica dell'Unione Europea e in tal senso assume rilevanza strategica la questione sociale. Infatti solo con un'Europa più sociale, maggiormente attenta alle persone più deboli e indifese, più inclusiva e più accogliente, più ancorata ai principi della solidarietà e della giustizia sociale, più attiva nella promozione dei diritti fondamentali dell'uomo, si potrà rinvigorire e rilanciare l'ideale e la visione che stanno alla base di un'Europa libera e unita.
 
Le prossime elezioni del Parlamento europeo del 26 maggio rappresentano un momento chiave per il destino dell'Unione Europea e in tale contesto assume ancora più valore la strada avviata dalla Repubblica di San Marino di integrarsi maggiormente con l'Unione Europea attraverso la stipula di un accordo di associazione.
 
Questi sono i temi che verranno affrontati nel corso della tavola rotonda e che potranno essere oggetto di confronto e di dibattito con tutti i partecipanti.
 
La cittadinanza è invitata a partecipare".

 

Fonte: Varie