domenica 14 aprile 2019 07:47
L'INFORMAZIONE DI SAN MARINO

Trucam anche superstrada San Marino

L'informazione di San Marino

In arrivo il Trucam, il laser che scova chi telefona alla guida e non ha le cinture / E’ l’ultimo ritrovato teconologico per il controllo del traffico, che arriva a potenziare la dotazione della Polizia di Rimini. Controlli anche sulla superstrada per San Marino

I riminesi e i sammarinesi che percorrono la Superstrada o che si recano spesso a Rimini, e che sono magari indisciplinati alla guida, ora tremano: è in arrivo il Trucam a vigilare sulla loro correttezza. Una sorta di “super telelaser” capace non solo di rilevare la velocità, ma di riprendere in video chi guida parlando al telefono o senza cinture.

Si potenzia così in questo modo la dotazione tecnologica della Polizia locale di Rimini. Oltre ai due autovelox fissi in via Settembrini e in via Euterpe e ai quattro telelaser, a breve si aggiungeranno sia il Trucam, sia uno “scout speed”, un autovelox che anziché in posizione statica è montato a bordo di un mezzo di servizio, capace di analizzare e misurare mentre il veicolo è in movimento la velocità dei mezzi che non solo lo precedono o superano, ma anche incontrano. 

Sul fronte dei passaggi col rosso, in media una decina al giorno, arriveranno a sette i sistemi di rilevamento automatico delle infrazioni semaforiche. Dopo i tre di viale Principe Amedeo-via Matteucci-via Perseo, via Caduti di Marzabotto-via di Mezzo-via Jano Planco, via Siracusa-via Tommaseo, e quello tra le vie Beltramini- Sacramora-Morri, si stanno ultimando i lavori per l’installazione di un sistema di controllo sulla Superstrada di San Marino e via della Gazzella, a cui, a breve si aggiungerà la dotazione di due nuovi impianti, che saranno installati, al termine della gara ormai in conclusione, all’intersezione tra viale Regina Margherita e via Catania e tra le vie ChiabreraSatta-Giangi.

Sarà potenziato anche il sistema di controllo dei 13 accessi Ztl, mentre saranno a breve complessivamente una cinquantina le videocamere di nuova generazione presenti sul territorio.

Intanto, dopo l’attivazione di 31 nuove telecamere tra centro, zona mare, fascia collinare e marina, l’amministrazione comunale intende infatti proseguire nel completamento e potenziamento della videosorveglianza cittadina.

E’ in fase avanzata il progetto che, anche grazie ai finanziamenti della Regione Emilia Romagna, potrà implementare il sistema attuale di una ventina di nuove unità, che saranno posizionate sulle principali vie d’accesso o uscita dalla città. Si tratta di un insieme di strumenti, commentano dal Comando della Polizia locale, che “non può che agevolare l’attivitaà quotidiana” del personale operativo. “Un contributo ormai indispensabile, inimmaginabile fino a poco tempo fa, che non potrà che contribuire a rendere più efficace il controllo”.