lunedì 15 aprile 2019 21:12
VIA DEL VOLTONE

Indagini su Bcsm, l'istituto: "Piena fiducia al presidente Tomasetti"

Indagini su Bcsm, l'istituto:
Catia Tomasetti

Non si placa il terremoto scatenato dalla fuga di notizie sui media italiani circa un'indagine del Tribunale di San Marino nei confronti del presidente di Bcsm Catia Tomasetti e di Sandro Gozi, ex sottosegretario con delega agli affari europei alla presidenza del Consiglio dei Ministri nei governi Renzi e Gentiloni.

 

I due, secondo l’indagine del commissario della legge Alberto Buriani citata da più fonti, in concorso tra loro “con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso”, avrebbero indotto “il Consiglio direttivo di Banca centrale di San Marino a stipulare un contratto con Gozi per una consulenza rivelatasi poi fittizia”. 

A riguardo proprio il Consiglio direttivo di Bcsm scrive una nota spiegando di "non poter rilasciare pubbliche dichiarazioni per il rispetto dovuto al lavoro della magistratura nella quale ha completa fiducia".

Allo stesso tempo però "Banca Centrale conferma la sua piena fiducia alla Presidente, avv. Catia Tomasetti, confidando che il lavoro della magistratura possa tempestivamente confermare che Banca Centrale ha sempre operato nel pieno rispetto delle norme applicabili".

Una fiducia già confermata anche dalla maggioranza di governo.