lunedì 13 maggio 2019 05:38
RASSEGNA STAMPA

Questa sera a Report Rai3 va in onda San Marino, caso Siri. Coinvolti Giancarlo Giorgetti e Pini

Questa sera a Report Rai3 va in onda San Marino, caso Siri. Coinvolti Giancarlo Giorgetti e Pini

Nella banca che finanziò sulla fiducia l’ormai ex sottosegretario c’è un amico dell’ex senatore in affari col numero 2

Stasera a Report, Siri: il mutuo a S. Marino e l’amico socio di Giorgetti

Fabio Pavesi,  Il Fatto Quotidiano: Nella banca di San Marino che ha erogato un mutuo senza garanzie all’ormai ex sottosegretario leghista Siri c’è un vicepresidente amico dell’ex senatore leghista Pini. E Pini è socio del numero due del partito, Giorgetti, in un’impresa che potrebbe occuparsi anche di cyber sicurezza. (...)
Nuovi particolari  sul mutuo a là carte a favore di Siri emergono dal racconto di Report che ha appurato che già a dicembre del 2018 l’Aif, l’Agenzia di informazione finanziaria di San Marino, segnalò a Banca d’Italia l’anomalia di quel prestito. Ingente, a coprire l’intero valore dell’immobile e senza garanzie da parte di Siri.  (...)  Già ma come è arrivato Siri sul Monte Titano? Chi l’ha portato alla Banca Agricola Commerciale, lui reduce da un patteggiamento per bancarotta di una sua società la Mediatalia? E chi ha avuto ruolo nella concessione del prestito?
Nel suo viaggio inchiesta condotto da Claudia di Pasquale e Giulio Valesini, Report è approdato a Forlì da Gianluca Pini ex senatore leghista che ha importanti relazioni con le banche sanmarinesi. Proprio alla Banca Agricola Commerciale i suoi familiari hanno un vecchio conto. Pini, intervistato, rivela di avere buoni rapporti da anni con Emanuele Rossini, vicepresidente della banca, ma nega qualsiasi rapporto con Siri. E qualsiasi intervento sul mutuo. Anzi rincara la dose. Nessuna buona parola, anzi se Rossini me lo avesse chiesto avrei sconsigliato. Il costo del denaro per un cittadino italiano che fa un mutuo a San Marino è alto, c’è un’imposta di registro elevatissima.
Ma c'è  un particolare che emerge e che lega altri protagonisti. Pini ha fondato nel giugno del 2018 una società, la Saints Group di cui è anche amministratore unico. Da statuto si occupa di sistemi informativi, software, telecontrollo e cyber security, capitale sociale 25 mila euro e potrà finanziarsi emettendo bond. Socio senza diritti di voto con il 32% delle quote è un nome importante della Lega, Giancarlo Giorgetti, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Giorgetti che si è dimesso dalla carica di Presidente della Cooperativa di Pescatori del Lago di Varese, appena insediato al governo, ritenendo ci fosse un “conflitto di interessi con la carica pubblica”, non ravvisa la stessa condizione in questo caso. Società privata in un settore delicato come quello dei sistemi informativi. Pini smorza, dice che la società non fa cyber security ma sta brevettando un’applicazione di parental control per i bambini. E Giorgetti stizzito risponde al giornalista “ma quale cyber security? Ma siete matti”. (...) 

Leggi anche "Le ricadute dei guai della Lega" di Marino Cecchetti su L'Informazione di San Marino