venerdì 17 maggio 2019 14:06
ESTERI

Il Segretario di Stato Renzi interviene alla Ministeriale del Consiglio d'Europa

Il Segretario di Stato Renzi interviene alla Ministeriale del Consiglio d'Europa

Nella cornice della Finlandia Hall, ad Helsinki, si è aperta oggi ufficialmente la 129° Sessione del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa. Il Segretario di Stato Renzi interviene alla Ministeriale del Consiglio d'Europa

"L'intervento del Primo Ministro della Finlandia - si legge in un comunicato della Segreteria di Stato per gli Affari Esteri - ha dato il via ai lavori ai quali, nel corso della mattinata, hanno contribuito i Rappresentanti della politica estera dei 47 paesi membri dell'Organizzazione multilaterale. Sul tema di fondo della sessione mattutina, incentrato sulla responsabilità condivisa per la sicurezza democratica dell'Europa, è intervenuto anche il Segretario di Stato Nicola Renzi, per ribadire il sostegno di San Marino al multilateralismo che, nella realizzazione del principio di uguaglianza tra gli Stati, assurge a "luogo privilegiato per la promozione della convivenza civile. Non c'è pace -ha detto Renzi- senza rispetto per i diritti di tutti gli esseri umani, focalizzando così l'attenzione sulla centralità e la forza del dialogo nella risoluzione delle controversie, [...] che destabilizzano l'Organizzazione e ne minano le ambizioni future". Renzi ha inoltre espresso pubblico apprezzamento per il lavoro condotto dal Consiglio d'Europa in questi 70 anni, "tracciando una via e creando un modello, continuando ad evolversi sulla base delle esperienze dei diversi Stati", con una portata innovatrice aperta alle sfide più attuali e al contempo saldamente ancorato a valori cardine, che hanno permesso all'istituzione di Strasburgo di svolgere un ruolo di capofila nella tutela dei diritti umani e al continente europeo di svilupparsi in senso democratico".

"Quello di Helsinki - aggiunge il comunicato - è stato un forum privilegiato per il Segretario di Stato Renzi, che ha portato all'attenzione dei presenti i risultati della Prima Conferenza di Alto Livello sui Pericoli della Disinformazione, organizzata a San Marino lo scorso 10 maggio. Fortemente voluta dalla Segreteria di Stato per gli Affari Esteri, la Conferenza ha offerto un contributo concreto sul tema della manipolazione dell'informazione e i rischi ad essa connessi. Si è trattato di un momento qualitativamente elevato, che ha visto succedersi esperti internazionali, giornalisti, accademici e addetti ai lavori per condividere esperienze, ricerche, strategie operative, al fine di incrementare la conoscenza e la diffusione delle migliori pratiche nella lotta contro la disinformazione, pericolo subdolo e reale minaccia per la stabilità dei sistemi democratici. La Conferenza ha accolto, fra gli altri, qualificati contributi da parte dei vertici dell'Organizzazione di Strasburgo. 
Nel pomeriggio, a conclusione della Sessione Ministeriale presieduta dal Ministro finlandese per gli Affari Esteri, la Finlandia cederà la presidenza del Comitato dei Ministri alla Francia. Il Segretario di Stato francese per gli Affari europei, Amélie de Montchalin, presenterà le priorità della Presidenza del suo paese".

Fonte: SdS Esteri