martedì 4 giugno 2019 14:21
BAIL IN

Legge su bail in. RETE-MD: "temi ancora in discussione. Chi ha dato informazioni a Fortune?"

Legge su bail in. RETE-MD:
In un comunicato congiunto, RETE-MD torna sulla legge sul bail-in citando il nostro articolo pubblicato ieri, ripreso dalla rivista Fortune (www.fortuneita.com) intitolato "Banche, San Marino 'prepara' legge su bail in" e non firmato. 
 
Apprendiamo dal sito Libertas.sm - si legge nella nota congiunta - di un articolo apparso nella giornata di ieri sul sito www.fortuneita.com recante il titolo "Banche, San Marino 'prepara' legge su bail in". Titolo strumentale al limite del procurato allarme. Ci chiediamo, in maniera molto preoccupata, come faccia ad essere a conoscenza fortuneita.com, dell'esistenza di bozze di provvedimenti ancora in stato di discussione, anche nella giornata odierna, tra tutte le forze politiche e sociali. Provvedimenti ancora in fase di elaborazione e terreno di confronto, passibili pertanto di modifiche, anche sostanziali che, ci teniamo a precisare, non sono mai stati portati in Consiglio e che ad oggi non ci risultano nemmeno depositati.
 
Ci domandiamo chi possa aver contattato fortuneita.com fornendo loro presunte  bozze di testi riservati, con l'evidente scopo di anticipare una interpretazione superficiale e fuorviante, poi ripresa immediatamente dal sito Libertas.sm, che si rende volontariamente o meno corresponsabile di una divulgazione strumentale che potrebbe recare  danni a San Marino. 
Il provvedimento in questione, contrariamente a quanto sostenuto, si pone l'obiettivo di migliorare le condizioni esistenti, facendo in modo di dare più tutele  ai correntisti. 
 
Lo scopo della divulgazione di notizie false ci pare assolutamente chiaro: provocare panico tra i sammarinesi, favorendo in tal senso la fuoriuscita di capitali dal nostro sistema finanziario. 
Lo consideriamo un attacco al sistema premeditato, sul quale ci auguriamo che il nostro tribunale voglia aprire dei fascicoli per ottenere informazioni su chi si è macchiato di alto tradimento rispetto gli interessi del paese. Da settimane RETE-MD sta cercando di evitare effetti dissuasivi, anche a seguito di alcune decisioni avventate prese da un governo sempre più allo sbando e incapace di comprendere la gravità degli effetti potenziali delle sue attività. Pretendiamo ora che il governo si attivi, una volta tanto, per comprendere chi e con che scopo continua ad avere l'interesse di attaccare il nostro sistema paese: se non sono capaci nemmeno di questo, che se ne vadano a casa!
Fonte: RETE-MD