venerdì 7 giugno 2019 10:03
WEEKEND CON TEMPERATURA OLTRE I 30°c

San Marino. Meteo: caldo weekend di sole, poi sarà braccio di ferro tra anticiclone e atlantico

San Marino. Meteo: caldo weekend di sole, poi sarà braccio di ferro tra anticiclone e atlantico

Prepariamoci ad un weekend caldo, dalle coste della Tunisia infatti sta arrivando una lingua di aria calda che investirà le regioni centro-meridionali d'Italia, soprattutto sul settore tirrenico centrale e meridionale dove la temperatura massima in alcune zone interne potrà toccare i 35°C. Il caldo raggiungerà anche San Marino e la Romagna dove i valori massimi tenderanno a superare i 30°C, caldo più sopportabile lungo la costa adriatica grazie alla temperatura del mare ancora relativamente bassa che mitigherà il picco del caldo.

Come abbiamo scritto nei giorni scorsi, il richiamo di questa lingua calda è dovuta alla presenza antitetica di una saccatura depressionaria tra la Spagna e la Francia, la quale non riuscirà a raggiungere San Marino, grazie alla presenza di questa solita campana anticiclonica ma farà comunque sentire la sua presenza con qualche nuvola sporadica tra sabato e domenica.
La prossima settimana lo scontro tra queste due figure sarà più accentuato, tra lunedì e martedì una goccia fredda si staccherà dal nord Europa e la sua presenza potrebbe mettere in crisi l'Anticiclone. Lo sconfinamento verso l'Italia centro-settentrionale di questi venti più freddi oltre a favorire un generale calo della temperatura nel corso della prima parte della prossima settimana, farebbe da innesco a temporali e rovesci diffusi sul centro-nord Italia verso San Marino (ancora da chiarire).
La mappa in alto appare un po complicata in realtà mostra semplicemente due linee previsionali per la prossima settimana, in rosso la linea di tendenza elaborata dal modello europeo ECMWF che sposta il nucleo perturbato verso la Manica e marginale coinvolgimento instabile dell'Italia, dunque mantenimento del sole e del caldo afoso su San Marino anche per la prossima settimana. In blu la linea di tendenza elaborata dal modello internazionale GFS che ipotizza la discesa del minimo verso la Francia con coinvolgimento più marcato anche dell'Italia settentrionale e San Marino con relativo abbassamento della temperatura nel corso della prossima settimana e instabilità temporalesca. Quale delle due linee prevarrà lo sapremo nelle prossime 48 h, dunque attendiamo il prossimo aggiornamento.