lunedì 10 giugno 2019 07:23
RASSEGNA STAMPA

Volano gli insulti

Volano gli insulti

Volano gli insulti

Scontro feroce Fiorini-Ciavatta: nella discussione sulle banche volano parole grosse. L’ex Reggente pronto alle dimissioni, il consigliere di Rete si scusa.

Stamattina le dimissioni del coordinatore di Repubblica Futura Matteo Fiorini arriveranno sul tavolo dell’Ufficio di Presidenza, dopo che il Consigliere ed ex segretario di Stato ha già scritto una lettera alle Loro Eccellenze Nicola Selva e Michele Muratori annunciando l’intenzione di abbandonare il Parlamento. Venerdì sera infatti Fiorini, mentre si stava discutendo sul decreto salva-banche è stato “pesantemente insultato” dal Consigliere di Rete Roberto Ciavatta. (...) leggi cosa è successo (ndr)

Roberto Ciavatta ha scritto a sua volta alla Reggenza una lettera per scusarsi del proprio comportamento: “Inoltro formali, pubbliche e opportune scuse agli Ecc.mi Capitani Reggenti e all’Ufficio di Presidenza per i toni accesi e i termini usati in occasione della riunione tenutasi nella serata di venerdì 7 giugno (...)

Ieri ha preso posizione anche Sinistra Socialista e Democratica: il partito di maggioranza, in una nota, fa sapere che “rifiuta le dimissioni di Fiorini” (...)

In un’altra nota è intervenuto anche Repubblica Futura, il partito di Matteo Fiorini: “Dopo la volgare “performance” di Roberto Ciavatta in Ufficio di Presidenza-recita la nota- assistiamo al tentativo di minimizzare l’accaduto con le risibili giustificazioni del protagonista e con l’imbarazzante silenzio dei partiti di opposizione. (...)