mercoledì 10 luglio 2019 12:58
CASO TARGHE

Un emendamento al Decreto Sicurezza bis risolverà il "Caos Targhe"?

Un emendamento al Decreto Sicurezza bis risolverà il

Il Caso targhe estere sembra essere arrivato ad una svolta.

Imprerianews segnala che il deputato della Lega Flavio Di Muro avrebbe "presentato un emendamento al decreto sicurezza bis, il quale escluderebbe i lavoratori frontalieri del Principato di Monaco, della Svizzera, di San Marino e di Città del Vaticano,dalle sanzioni introdotte dalla riforma del codice della strada, che, all'articolo 93, prevede multe per chi, risedente in Italia da oltre 60 giorni, è alla guida di un veicolo immatricolato all'estero".

Il giornale riporta le parole di Di Muro: "L'obiettivo è quello di salvaguardare i lavoratori frontalieri italiani, di cui abbiamo portato fin dal primo momento le istanze nei ministeri competenti. L'emendamento, ora al vaglio di ammissibilità formale, é già stato sottoscritto da diversi colleghi di maggioranza e per questo sono ottimista sulla sua approvazione”.

Riviera24.it riporta un'altra dichiarazione del deputato leghista, che su Decreto Sicurezza precisa: "Una riforma utile a stroncare il fenomeno dei ‘furbetti delle targhe estere’, ma che esponeva al rischio sanzione chi, come i lavoratori frontalieri dipendenti di aziende del Principato di Monaco, utilizzano l’auto aziendale per gli spostamenti quotidiani casa-lavoro".

Fonte: Varie