lunedì 15 luglio 2019 17:43
PERICOLO SCAMPATO

Fino a 55 milioni di euro per un 'arredo' comprato forse a Porta Portese magari su una bancarella

Fino a 55 milioni di euro per un 'arredo' comprato forse a Porta Portese magari su una bancarella

Questa volta i sammarinesi hanno dimostrato di non avere l'anello al naso.

Il crocifisso ultimamente era custodito in Banca Centrale, come ci ricorda Ranfo

MARINO CECCHETTI: Finisca l'ambaradan mediatico (...) 
 Un gemello del crocifisso di Domagnano - entrambi reperiti a Porta Portese? - era già stato acquistato per lo Stato italiano da Sandro Bondi, Ministro dei Beni Culturali, per 3.250.000 euro contro il parere di esperti del suo stesso ministero (alcuni dei quali - scandalizzati! - addirittura si dimisero).
Prezzo del crocifisso di Domagnano?  Pare 55 milioni di euro.
Già aprire una trattativa sarebbe imbarazzante. Ugolini, Balestieri e Boccardelli non sono nomi ignoti alle cronache su massoneria, malavita organizzata, ‘ndrangheta soprattutto.

Tratto da L'informazione di San Marino

Leggi l'articolo integrale pubblicato dopo le 23:30